Milan di rigore: Torino battuto per la seconda volta in una settimana

calciomercato milan
Milan (Getty Images)

Si è conclusa la partita di Coppa Italia fra Milan e Torino, dopo il pareggio maturato fra tempi regolamentari e supplementari.

Una partita intensa quella andata in scena questa sera a San Siro e valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia, obiettivo dichiarato per entrambe le squadre. Per il Torino si tratta anche dell’occasione di gustarsi una rivincita “calda” dopo il 2-0 sofferto nell’ultimo incontro di Serie A. Per il Milan è invece l’occasione di regalare minuti a molti giocatori, in particolare a Zlatan Ibrahimovic che ritrova la titolarità.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Come detto, sfida intensa, alla quale non sono mancate giocate, occasioni, cambi, proteste e soprattutto cartellini, distribuiti dall’arbitro Paolo Valeri con estrema solerzia: il conteggio finale è di 9 cartellini gialli e 2 rossi, elargiti a Donnarumma (oggi in panchina) da una parte e Giampaolo dall’altra. Ciò che è mancato sono stati i gol, 0-0 il risultato dopo i 120 minuti di gioco, nonostante gli sforzi da parte di un Milan alla costante ricerca della costruzione e del Torino che non ha mai rinunciato a cercare di colpire in contropiede.

Una sola occasione per parte da segnalare nel primo tempo, con Ibrahimovic che rompe il ghiaccio con controllo e conclusione alta a seguire il lancio di Calabria; risposta granata affidata a Gojak che in girata dal limite impegna Tatarusanu che è attento e para in tuffo.

milan torino coppa
Calhanoglu realizza il rigore finale (Getty Images)

Secondo tempo giocato su ritmi più elevati, con il Milan più convinto nella ricerca della rete. Fra il 57′ e il 59′ minuto di gioco i rossoneri colpiscono due legni, per non perdere l’abitudine: prima Dalot su azione innescata da Kalulu (oggi terzino), poi Calabria su cross dello stesso Dalot. Seguono girandola di sostituzioni ed espulsione per proteste di Donnarumma, che dalla panchina reclama a gran voce un rigore mai assegnato. Al minuto 86 occasione per Diaz che calcia alto servito da Calhanoglu, nulla di fatto. Dopo 4 minuti di recupero si va ai supplementari.

 

Pareggio durante i 90 minuti regolamentari, squadre in campo per i supplementari

LEGGI ANCHE >>> L’inquietante previsione che spaventa il Napoli e Gattuso

Durante i 30 minuti che precedono i rigori si vede una partita più equilibrata con il Torino che tiene botta e poco altro da segnalare: si va dunque ai rigori, durante i quali i padroni di casa sono perfetti (5 su 5) e Tatarusanu compie il salvataggio decisivo sul tiro di Rincon.

La stagione del Milan va avanti su tutti i fronti, il Torino può consolarsi con una prova di carattere, segnale di crescita.