Caso Suarez: il messaggio della ministra De Micheli per aiutare la Juve

llorente juventus suarez
Paratici (Getty Images)

Paola De Micheli, ministra dei Trasporti, ha scritto al capo di gabinetto del ministero dell’Interno per conto della Juventus: le ultime sul caso Suarez

Tutto nasce da un messaggio. Un semplice messaggio. Paola De Micheli, ministra dei Trasporti, scrive un sms al capo di gabinetto del ministero dell’Interno, Bruno Frattasi. Gli chiede della cittadinanza per Luis Suarez, calciatore uruguagio, da 11 anni in Europa, che la Juventus vorrebbe acquistare. Ma serve il passaporto. La risposta di Frattasi, secondo la ricostruzione del Corriere della Sera, è la seguente: “Indirizzali a me, poi ci penso io”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Juventus Suarez
Luis Suarez (Getty Images)

Le ultime sul caso Suarez

La De Micheli, che per conto della Juve chiedeva di poter accelerare con le pratiche burocratiche, aveva inviato il messaggio il 3 settembre 2020, da quel momento in poi partono le indagini della Procura di Perugia. La stessa ministra dei Trasporti, amica di Paratici, ds della Juventus, si era difesa in passato rivelando: “Paratici mi ha chiesto un’informazione che non c’entra niente con l’esame, mi ha chiesto se si poteva capire come completare questo processo che riguardava il passaporto di Suarez” le sue parole a Rai Uno dello scorso 6 dicembre.

LEGGI ANCHE >>> Fagioli al Sassuolo per acquistare Scamacca

Il resto è storia nota, con l’esame farsa e poi le indagini della Procura della Repubblica di Perugia che hanno fatto luce sulle dinamiche. Non solo: a quanto pare l’accordo per il calciatore si chiuse il 30 agosto, poi Paratici, chiedendolo all’agente, si accorse che Suarez non aveva il passaporto europeo. Lui era convinto del contrario avendolo letto “sui siti specializzati”. Da quel momento, corsa (vana) contro il tempo.