Roma, la rivelazione di Veretout: ecco perchè non scelse il Napoli

Jordan Veretout
Jordan Veretout - GettyImages

Jordan Veretout racconta la sua esperienza con la Roma, spiega anche i motivi che lo portarono a rifiutare Napoli e scegliere la capitale.

In casa Roma si sta cercando ormai da mesi di creare una base solida sulla quale fondare il progetto tecnico di Paulo Fonseca. I risultati, al momento, sono ancora tremendamente altalenanti e cosi la compagine giallorossa sta cercando compattezza soprattutto sul campo.

A Fonseca il compito di individuare gli elementi trainanti di questa squadra, in grado di essere leader veri dentro e fuori dal rettangolo di gioco. Dire che Veretout è uno di questi, rappresenta una verità testimoniata anche dai numeri. Posto che il centrocampista francese si sta mettendo in mostra con un avvio di campionato interessante, il suo rendimento è fotografato da diversi dati.

L’ex Fiorentina, infatti, dopo Mkhitaryan è il centrocampista che ha raccolto più minuti giocati (1384′), sopra anche Pellegrini e Villar. Anche gol e assist testimoniano l’ottimo avvio di stagione (8 reti, le stesse di Dzeko), dando a Veretout di netto il ruolo di leader.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Jordan Veretout
Jordan Veretout – GettyImages

Veretout, i motivi che l’hanno portato a Roma

Molti ricorderanno, però, che prima di Roma quello di Veretout poteva essere un destino a tinte ben diverse. C’era il Napoli, ad esempio, tra le squadre fortemente interessate al centrocampista francese.

Alla fine la scelta del giallorosso ha avuto il sopravvento, ed è lo stesso Jordan a spiegare i motivi per i quali scelse la capitale rifiutando l’azzurro: “Il mio obiettivo era chiaro, lasciare la Fiorentina per un top club italiano. Avevo richieste, è vero”, spiega il giocatore ai microfoni di sofoot.com.

LEGGI ANCHE >>> Meret esce allo scoperto, il messaggio è tutto per Gattuso

“Ho fatto questa scelta perché la Roma è un grande club. I tifosi mi hanno impressionato, ma è stata soprattutto la discussione al telefono con Paulo Fonseca che alla fine mi ha convinto”, la precisazione sulla decisione definitiva. L’allenatore portoghese, insomma, la chiave che ha aperto le porte alla scelta capitolina per Veretout.