Super Simy, il Crotone asfalta il Benevento. Sassuolo, pari last second

Crotone Benevento Simy
Nwankwo Simy (Getty Images)

Il Crotone distrugge il Benevento e si rilancia in ottica salvezza. De Zerbi col brivido: 1-1 tra Sassuolo e Parma, con rigore al 94′

Una vittoria balsamica quella che arriva allo Scida per il Crotone che trova due reti per le quali deve ringraziare l’esperto Glik: l’autorete che sblocca il match contro il Benevento ed è molto bravo il solito Simy a mettere in imbarazzo il centrale polacco. La grande giornata di Simy si completa in avvio di ripresa quando fa calare il sipario sul match mettendo dentro il 3-0 che regala a Stroppa tre punti fondamentali.

Il 4-0 di Vulic certifica che il Crotone trova la terza vittoria stagione e con 12 punti rientra, comunque, in piena lotta salvezza. Ora, toccherà alla dirigenza pitagorica trovare quei rinforzi, soprattutto in difesa, che possano rafforzare gli ormeggi, perché restano tantissimi i gol subiti, più di due in media a partita. Per il Benevento si tratta di una sconfitta pesante che ridimensiona anche le ambizioni sannite. C’era chi già accarezzava anche sogni di gloria: ma, il Benevento ha perso (e male) contro entrambe le altre neopromosse. Il gol della bandiera di Iago Falque non cambia la sostanza della sconftta.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Sassuolo Parma
D’Aversa e De Zerbi (Getty Images)

Si salva De Zerbi: rigore di Djuricic all’ultimo secondo

Sull’altro campo, il Mapei Stadium regala il vantaggio al Parma nella prima frazione con un Sassuolo stranamente passivo. Ancora una volta, dopo la gara contro la Juventus, protagonista in negativo Chiriches che perde completamente la marcatura su Kukca che può staccare con una serenità insperata. Prima e dopo il gol ducale, però, c’è stato poco Sassuolo: manovra non brillante, pochi cambi di gioco, scarsa qualità nell’ultimo passaggio. Resta negli occhi l’azione che avrebbe portato al vantaggio neroverde, con una serie di tocchi in verticale orchestrati e finalizzati da Lopez, prima del gol di Caputo che, però, viene annullato per un fuorigioco di qualche centimetro. Nella ripresa ci prova con maggiore insistenza la squadra di De Zerbi con il tecnico che prova anche a cambiare modulo.

LEGGI ANCHE >>> Napoli, tegola Petagna: svelata l’entità dell’infortunio

Di fatto, Sepe deve difendere i pali del Parma andando pochissimo oltre l’ordinaria amministrazione. Si arriva così fino ai minuti finali, dove è il Parma ad esser molto più pericolosa in contropiede di un Sassuolo che ha bisogno di rigenerarsi nonostante il pareggio arrivato all’ultimo istante. Ingenuo fallo di Busi su Ferrari: ultimo giro di lancette ed il gol di Djuricic su rigore che salva i suoi.