Torregrossa, l’ex allenatore: “Samp, che colpo! Ha detto tutto Ranieri” – ANews

torregrossa
Ernesto Torregrossa (foto da Getty Images)

Gol all’esordio con la maglia della Sampdoria per Ernesto Torregrossa: ne parla a SerieANews il suo ex allenatore a Crotone, Massimo Drago

Di testa battezza il secondo palo e l’esordio da incorniciare. Ernesto Torregrossa, anni 28, vuole diventare l’idolo di Marassi, lui che a Brescia, dov’era di casa, ha capito che la Serie B gli stava strettissima. S’è presentato ai suoi nuovi tifosi, quelli della Sampdoria, col gol da tre punti all’Udinese, un biglietto da visita convincente in attesa di nuove conferme. Massimo Drago, che lo ha avuto a Crotone, è il secondo allenatore che lo conosce meglio dopo Corini. Con lui, Torregrossa, ha disputato 36 partite segnando 8 gol con 6 assist.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Sampdoria Torregrossa Bologna
Torregrossa quando era a Brescia (GettyImages)

Drago racconta Torregrossa

Era ancora giovane, aveva 22 anni, eppure Torregrossa sapeva già imporsi, segnando qualche gol importante e comunque mettendosi al servizio degli altri: “Oltre a fare gol – le parole di Drago a Serie A News, lui è bravo a far giocare bene le proprie squadre. Ha una sola pecca: è maturato tardi. Poteva arrivare molto prima in Serie A”. Un anno fa, col Brescia, ha conosciuto la massima serie, poi con la retrocessione è tornato in B dove s’è divertito poco: “Il problema di quelli che assaggiano la Serie A facendo bene, è che poi in B non hanno le motivazioni giuste per restare. Successe la stessa cosa anche con Ciano. Per questo sono felice che Torregrossa sia tornato subito in Serie A”.

LEGGI ANCHE >>> Ranieri snobba Juventus e Inter

La Sampdoria è la squadra giusta per esplodere? “Credo che abbiano fatto un grande colpo e lui non poteva scegliere di meglio. La Sampdoria, ad oggi, è la sua dimensione perfetta. Ernesto è un giocatore che fa reparto da solo e con la sua fisicità e tecnica potrà aiutare i blucerchiati. Ho anche ascoltato le parole di Ranieri ha proseguito Drago – e ha già detto tutto lui: Torregrossa, che può fare sia la seconda che la prima punta, permetterà alla Samp di variare gioco e di avere più alternative durante la partita”.