Udinese, doppio colpo: rivoluzionato l’attacco di Gotti

Gotti in campo
Luca Gotti (Getty Images)

L’attacco dell’Udinese è in evidente difficoltà, e cosi la dirigenza ha pronti ben due colpi per rivoluzionare la fase offensiva bianconera.

In casa Udinese si respira un’aria decisamente pesante. Nove partite senza vittorie raccolte rappresentano un rendimento scarno, ed il tutto ovviamente ha accesso il campanello d’allarme per la squadra bianconera.

Il mercato, ovviamente diventa una via per provare a smuovere le acque e dare al tecnico Gotti elementi in grado di poter effettuare una sterzata. Il club si sta muovendo e sono diverse le indiscrezioni che vedono protagonista la compagine friulana.

Al netto della posizione di classifica, l’Udinese è il terzo attacco (in compagnia della Fiorentina) meno prolifico del campionato, dietro soltanto a Parma e Genoa. Un trend, ovviamente, da invertire il prima possibile.

E proprio per questo la società sta lavorando sul mercato per stravolgere soprattutto la fase offensiva, evidentemente uno degli aspetti deficitari della squadra di Gotti.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Cutrone Fiorentina
Patrick Cutrone pronto al ritorno in Italia – GettyImages

Udinese, doppio colpo in attacco: Gotti sorride

In uscita per l’attacco bianconero c’è Kevin Lasagna, che dovrebbe approdare all’Hellas Verona proprio nelle prossime ore. Un buco che la dirigenza dell’Udinese sta per colmare con addirittura due colpi di mercato.

LEGGI ANCHE >>> Fiorentina, accelerata per il terzino: nelle prossime ore si chiude

Secondo quanto riportato dai colleghi di Sky, infatti, non ci sarebbe solo Fernando Llorente sulla lista della spesa bianconera. Lo spagnolo, infatti, starebbe proseguendo i contatti ed è molto probabile che possa vestire la maglia dell’Udinese nelle prossime ore.

Insieme a lui, infatti, si starebbe lavorando anche per Patrick Cutrone: dopo essere tornato  al Wolverhampton in seguito al prestito alla Fiorentina, l’attaccante sarebbe vicino proprio all’Udinese e dunque ad un rapidissimo ritorno in Italia.