Milan, Pioli recrimina: “C’è una sola cosa che ha fatto la differenza”

Stefano Pioli incita i suoi
Milan, Stefano Pioli (GettyImages)

Stefano Pioli ha parlato nel post partita, per commentare la sconfitta del Meazza contro l’Inter che ha sancito l’eliminazione dalla Coppa Italia.

Clima rovente in campo, nella sfida che ha visto protagonista Milan ed Inter. Ad uscire vincente dal campo è stata l’Inter di Antonio Conte, in grado di ribaltare la sfida dopo l’iniziale vantaggio rossonero di Ibrahimovic. A firmare il 2-1, poi, le reti di Lukaku dal dischetto ed Eriksen nel finale su calcio di punizione.

Un Milan che ha subito molto nel secondo tempo anche a causa dell’inferiorità numerica provocata dall’espulsione di Ibrahimovic ad inizio secondo tempo. Un episodio che, ovviamente, ha cambiato la partita indirizzandola su un binario positivo per la squadra nerazzurra.

Si è basata proprio su questo la disamina di Stefano Pioli, che nel post partita ha commentato ai microfoni di Rai Sport la sconfitta patita in Coppa Italia.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Milan, Pioli analizza la sconfitta contro l’Inter

“Dispiace essere usciti, è una competizione alla quale tenevano. Essere rimasti in inferiorità numerica ci ha complicato la situazione”, ha spiegato Pioli che è stato poi interrogato su quello che è stato l’episodio che ha visto protagonisti Ibrahimovic e Lukaku.

“La prima ammonizione ha causato la seconda e l’espulsione, poi sono adulti e vaccinati, non so cosa si sono detto ma può capitare. In dieci è diventato più difficile, siamo stati anche ingenui”, le parole del tecnico che fa mea culpa per quello che è stato l’atteggiamento della sua squadra.

LEGGI ANCHE >>> Rissa Ibrahimovic-Lukaku, la frase che ha fatto esplodere il belga

Poi la chiosa, nella quale Pioli spiega a chiare lettere quello che secondo lui ha condizionato in maniera netta e decisiva la partita: “La differenza l’ha fatta solo il fatto che siamo rimasti in inferiorità numerica, la partita sarebbe stata equilibrata. Ibra ha esagerato? Ha fatto sul secondo fallo, siamo stati generosi, si è fatto prendere dalla voglia di aiutare la squadra”.