Inter, Eriksen e la paura di dover aspettare il 2024

Eriksen esulta dopo il gol al Milan
Eriksen esulta (Getty Images)

Christian Eriksen ha segnato un bellissimo gol su punizione contro il Milan, una prodezza che i tifosi dell’Inter avevano ormai dimenticato

Che poi Cancelo, quando ci riuscì, non voleva mica farlo. Non era sua intenzione segnare in quel modo. Poco male. E’ stato suo, il 17 aprile 2018, l’ultimo gol dell’Inter su calcio di punizione. L’ultimo prima del successivo, quello di Christian Eriksen nel derby contro il Milan. Un gesto tecnico straordinario a distanza di (quasi) tre anni dall’ultima volta. Un digiuno infinito ed eccessivo per una squadra di valore e di vertice come l’Inter. Che di specialisti, in rosa, ne ha diversi. Eriksen è uno di questi. Non stupisce il suo gol nel derby. I tifosi, ora, si augurano possa essere uno dei tanti e non una meteora. Tutto dipenderà dalle future chance che Conte saprà concedere al centrocampista danese.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Conte dà indicazioni
Conte (Getty Images)

Eriksen dopo Cancelo

La domanda era ricorrente da tempo: ma quando ha segnato, l’Inter, l’unico gol su punizione? Non saper rispondere equivaleva ad una mezza soluzione: da troppo tempo. Bisognava fare sforzo di memoria oppure consultare il web. 17 aprile 2018 la data dell’ultimo gol su punizione, l’autore fu Cancelo. Da allora, pur provandoci, l’Inter ha fallito ogni punizione dal limite. L’arrivo di Eriksen sembrava preludio di una nuova abitudine.

LEGGI ANCHE>>> Juventus, visite mediche in corso: Pirlo si accontenta del baby

Nessuno si aspettava, invece, un rendimento simile e un trattamento del genere da parte di Conte. Eriksen aveva già sfiorato il gol su punizione contro il Milan lo scorso anno. Stavolta non c’è il legno a frenarlo, la traiettoria è perfetta. Tatarusanu guarda il pallone e non può fare altro. L’Inter torna al gol su punizione dopo tre anni. I tifosi avrebbero una richiesta: non arriviamo al 2024 per sorridere ancora.