Fiorentina eroica, il Torino si salva ma resta sulla scialuppa

belotti scivolata
Belotti segna il gol del pari (Getty Images)

Terminato l’anticipo all’Olimpico di Torino, padroni di casa che rimediano un solo punto nonostante la doppia inferiorità numerica per la Fiorentina.

Va di scena allo Stadio Olimpico Grande Torino l’anticipo serale del weekend di campionato. Ad affrontarsi sono Torino e Fiorentina, due squadre che nonostante si presentino alla sfida separate da ben 7 punti hanno vari elementi in comune, due su tutti il modulo di gioco e il percorso fin qui deludente in campionato.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Come anticipato le squadre scendono in campo con modulo speculare; un 3-5-2 ricco di qualità per gli ospiti, con Prandelli che non rinuncia a Castrovilli, Bonaventura, Ribery e Vlahovic nel tentativo di mettere in cascina altri tre punti dopo quelli ottenuti contro il Crotone; spazio a Lukic, Linetty, Zaza e Belotti invece tra le fila dei granata, ancora alla ricerca della prima vittoria casalinga in stagione.

La sintesi della partita:

fiorentina esulta
I giocatori della Fiorentina esultano al gol di Ribery (Getty Images)

I primi 45′ di giocono scorrono all’insegna dell’equilibrio, anche se è la Fiorentina a prendere in mano le redini del gioco dai primi minuti, favorita dall’abilità tecnica dei suoi giocatori: Bonaventura mostra subito di essere in giornata e come lui Ribery, che al 10′ serve l’inserimento di Vlahovic il quale spara da dentro l’area ma colpisce solo il palo alla destra di Sirigu. Ritmi non altissimi ma al 39′ il Torino sviluppa una bella trama sull’asse Lukic-Belotti, che serve di testa Zaza: tiro potente, ma stavolta tocca ai granata colpire il legno, una clamorosa traversa per la precisione. Nessun’altra occasione da segnalare fino al doppio fischio dell’arbitro che manda le squadre negli spogliatoi sullo 0-0.

LEGGI ANCHE >>> Inter, sfuma Dzeko: le mosse last minute di Marotta e Ausilio

Comincia il secondo tempo e subito si ha l’impressione che vivremo più emozioni: al 48′ il VAR annulla una rete a Vlahovic, nuovamente servito da Ribery. La risposta del Torino arriva dieci minuti più tardi, quando Belotti spaventa Dragowski con un bel mancino dal limite, dopo essere rientrato palla al piede dalla destra.

Al 61′ il primo colpo di scena: fallo al limite dell’area di Castrovilli su Lukic che l’arbitro Di Bello, dopo revisione VAR, considera come chiara occasione da rete. Espulso il 10 viola, viola in 10. Punizione battuta da Belotti con palla che sfiora il palo alla destra di Dragowski.

Al 67′ secondo colpo di scena: la Fiorentina passa in vantaggio nonostante l’inferiorità numerica. Il gol è di Ribery e arriva al termine di un duetto con Jack Bonaventura finalizzato alla perfezione dal francese, che nell’occasione salta anche Sirigu.

71′, la partita è ben lontana dall’essere conclusa: Milenkovic colpisce Belotti con una testata, Di Bello non può esimersi dall’espellerlo. Viola clamorosamente in 9 vs 11.

Girandola di cambi e Torino che si spinge inevitabilmente in avanti, trovando nuovamente la traversa con Singo all’ 80′. Ci si avvicina al 90′ e ad una débâcle clamorosa per i padroni di casa quando Verdi, entrato per Linetty da 20 minuti, serve un cross dalla trequarti e trova sul secondo palo il Gallo Belotti che da solo segna in scivolata: 1-1.

Otto minuti di recupero non servono a nessuna delle due squadre, con il Torino che spreca un’occasione importantissima, l’ennesima, mentre la Fiorentina porta a casa forse il massimo, visto come si era messa. 15 punti in classifica per il Toro, 22 per la Viola.