Caos a Marsiglia, rinviata la gara col Rennes dopo l’assalto dei tifosi

Villas Boas affranto
Villas Boas (GettyImages)

Clima rovente a Marsiglia, dopo l’assalto dei tifosi al centro sportivo. Rinviata la sfida di stasera contro il Rennes.

A Marsiglia l’aria è molto tesa. In queste ore la squadra di Villas Boas è al centro delle polemiche, sfociate in un vero e proprio assalto da parte dei tifosi. In queste ore, infatti, un gruppo di supporters ha assalto la Commanderie, il centro sportivo della compagine biancoazzurra.

Un assalto che ha portato a violenti scontri, incendi all’esterno della struttura ed anche un triste episodio che ha visto protagonista uno dei calciatori. Alvaro Gonzalez, infatti, nel tentativo di dialogare con i tifosi che stato assalito. Picchiato e derubato – secondo alcune fonti di informazione- costretto dunque a tornare indietro.

Un clima teso, che vede nel mirino della furia ultras il presidente del Marsiglia Jacques-Henri Eyraud: una parte della piazza, infatti, chiede le dimissioni immediate del patron, dopo i risultati negativi di questa prima parte di stagione. Ed in queste ore c’è stata un’altra drastica decisione.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Caos a Marsiglia, rinviata la partita col Rennes

Secondo quanto riportato da L’Equipe, infatti, la partita che si sarebbe dovuta giocare stasera proprio tra il Marsiglia ed il Rennes, è stata rinviata. Il motivo, ovviamente, gli scontro e l’assalto dei tifosi alla Commanderie.

Una decisione che ovviamente farà discutere, ma che al tempo stesso testimonia quanto sia complicata la situazione della squadra francese. Le prossime ore serviranno per capire come agire, soprattutto per quanto riguarda la dirigenza.

LEGGI ANCHE >>> Bologna-Milan, la profezia di Mihajlovic sul rigore di Ibra

Da capire, poi, quando verrà recuperata la sfida contro il Rennes. Nemmeno il mercato, con l’arrivo di Arek Milik, ha placato la rabbia di una piazza che punta il dito contro il suo presidente.