Dalla Spagna: ecco come Messi ha messo in ginocchio il Barcellona

Messi in campo
Lionel Messi (GettyImages)

“El Mundo” ha pubblicato il contratto sottoscritto da Messi con il Barcellona nel 2017: in 4 anni ha guadagnato oltre 555 milioni di euro

Lionel Messi e il Barcellona. Una storia d’amore che alla fine dell’anno appare destinata a terminare ma che fin qui è costata carissima ai blaugrana.

L’attaccante argentino in realtà aveva già deciso di lasciare la Catalogna un anno fa, salvo poi rimanere per rispettare anche l’ultimo anno di contatto alla cifre pattuite nel 2017. Quelle svelate adesso da “El Mundo” e destinate sicuramente a far discutere.

Un contratto faraonico che ha provocato non pochi problemi economici al Barcellona, che ha accumulato un debito record superiore a 1137 milioni di euro.

Quasi la metà di questo denaro è terminato nelle tasche di Messi. L’argentino ha percepito 555.237.619 (cinquecentocinquantacinquemilioniduecentotrentasettemilaseicentodiciannove) di euro tra parte fissa, diritti di immagine e una serie di variabili tra cui oggetti di valore e altri premi.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Barcellona contratto Messi
Messi (GettyImages)

Barcellona, il contratto super di Lionel Messi

Con un “buco economico” così grande per Messi sarà impossibile rinnovare a certe cifre con il Barcellona. Ecco un altro motivo per cui secondo “El Mundo” l’argentino è destinato a lasciare il suo attuale club.

In quattro anni pertanto Lionel Messi ha aggiunto al suo conto bancario 139 milioni di euro all’anno. Di gran lunga il calciatore del pianeta più pagato in assoluto.

Sulla cifra totale incidono pure due premi “monstre”: 115 milioni di euro per la firma e altri 80 milioni di fedeltà. Fedeltà destinata a terminare in estate.
La cifra variabile del contratto raggiunta dall’argentino è di 511 milioni di euro, ovvero il 92% del totale.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, Pirlo non condanna Ronaldo: “Courmayeur? Ognuno fa ciò che vuole”

Lo scoop de “El Mundo” impone probabilmente qualche riflessione maggiore alle società al momento di proporre ingaggi stellari ai propri calciatori. Chi garantirà ora al “Paperone” Messi un contratto simile?