Il tecnico senza panchine in A che vuole il Napoli (e Insigne rischierebbe)

Insigne di dispera
Lorenzo Insigne (Getty Images)

Aria di rivoluzione per il Napoli che valuta anche la candidatura di Alessio Dionisi per la panchina: Insigne rischierebbe l’addio

Ora o più probabilmente a giugno: il Napoli e Rino Gattuso preparano il divorzio e non sarà indolore a giudicare dalle ultime parole dell’allenatore calabrese. La rottura con il presidente Aurelio De Laurentiis è ormai evidente e difficilmente sanabile, non riusciranno i risultati a ricomporla salvo colpi di scena. Così è partito il casting per il futuro allenatore della squadra azzurra. Dai contatti con Sarri, di cui SerieAnews.com vi ha parlato oggi, alle chiacchierate con Benitez, passando per le ipotesi Juric e De Zerbi, sono tanti i nomi accostati alla panchina dei partenopei. Tra le ipotesi c’è anche quella di Alessio Dionisi, 40 anni, protagonista con l’Empoli in Serie B.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Insigne di dispera
Lorenzo Insigne (Getty Images)

Napoli, chi è Alessio Dionisi: l’allenatore che può ‘mandare via’ Insigne

Dionisi al suo primo anno sulla panchina dell’Empoli sta guidando la squadra toscana alla promozione: primo posto in classifica e sei punti di vantaggio sulle inseguitrici. Un primato ottenuto con gioco e idee chiare, quelle che De Laurentiis vuole per rilanciare il progetto Napoli ripartendo dai giovani.

LEGGI ANCHE >>> Napoli, ancora problemi per Mertens: nuova partenza per il Belgio

Il 40enne, al suo secondo anno in B dopo l’esperienza a Venezia, non ha mai allenato nel massimo campionato e sarebbe un debuttante assoluto. La sua carriera inizia con l’Olginatese, poi Borgosesia, Fiorenzuola e Imolese prima dell’arrivo al Venezia. Il suo approdo al Napoli sarebbe una scommessa assoluta e non mancherebbero le controindicazioni.

La prima riguarda il modulo preferito dal tecnico: il 4-3-1-2 con il classico rombo che mal si concilierebbe con l’attuale rosa azzurra. Che fine farebbero gli esterni come Insigne e Lozano? La mente torna a Sarri e al suo primo anno in Campania: dopo le prime partite con il 4-3-1-2, con Insigne trequartista, il cambio che fece le fortune sue e del Napoli. Ora il dilemma potrebbe riproporsi per una scommessa che si inserisce tra le ‘certezze’ come Benitez. Il casting è in corso…