Milan, Tonali non decolla: le cause di un inizio deludente

Tonali a colloquio con Pioli
Stefano Pioli e Sandro Tonali (GettyImages)

Un inizio di stagione leggermente complicato per Tonali: tanta concorrenza in mezzo al campo e titolarità costantemente in bilico.

Continua a tener banco l’ambientamento di Tonali al Milan. Inizio di stagione decisamente complicato a causa della tanta concorrenza in mezzo al campo e dalle decisioni di Pioli. Ultimi mesi in crescita, ma servirà una definitiva inversione di rotta.

Ballottaggio costante con Bennacer e poca continuità. Cos’è mancato esattamente all’ex Brescia in questo inizio di stagione? Qualche infortunio di troppo e un briciolo di poca personalità. La sensazione è che Tonali stia iniziando a ritagliarsi un ruolo da protagonista nel nuovo Milan e il suo inserimento sarà gestito in maniera cauta e dettagliata.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Tonali in azione contro il Sassuolo
Sandro Tonali (GettyImages)

Tonali-Milan, primi mesi in ombra: ora caccia al riscatto

Una seconda parte di stagione per cercare di confermare gli ultimi mesi. Tonali proverà a contendere costantemente una maglia da titolare a Bennacer, ma non è escluso che Pioli possa scegliere di schierare l’ex Brescia anche al posto di Kessie.

LEGGI ANCHE>>> Milan, lista Uefa: il sacrificio di Pioli per inserire i nuovi

Visione di gioco, temperamento e grande maturità: Tonali, come detto, avrà bisogno solamente di trovare continuità e spingere il piede sull’acceleratore per dimostrare la sua definitiva esplosione nel calcio che conta. Una seconda parte di stagione da protagonista per cercare di convincere anche Mancini a puntare su di lui in vista del prossimo Europeo.