Cagliari, spettro Serie B: cambio modulo per la riscossa

Eusebio Di Francesco in panchina
Di Francesco (Getty Images)

Continua il periodo no del Cagliari, sconfitto anche dalla Lazio dopo il precedente pareggio beffa contro il Sassuolo della scorsa settimane. Terzultimo posto in classifica e spettro Serie B dietro l’angolo.

Il Cagliari sarà chiamato a reagire per cercare si spegnere sul nascere le paure retrocessione. Terzultimo posto attuale e spettro Serie B dietro l’angolo. Rossoblù poco propositivi e un pizzico sfortunati.

Di Francesco sarà chiamato a suonare la carica per cercare di dare una svolta totale e definitiva che permetta al Cagliari di rispolverare fiducia nei propri mezzi e qualità offensiva. Rossoblù pronto alla trasformazione tattica: l’arrivo di Rugani trasformerà gli isolani in un 3-4-2-1 a trazione offensiva.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Di Francesco passeggia nervosamente a bordo campo
Eusebio Di Francesco (Getty Images)

Cagliari, nuovo modulo per la riscossa: la Serie B ora fa paura

Di Francesco punterà con forte decisione sul 3-4-2-1, un modulo che permetterà alla difesa isolana di acquisire maggiore solidità, sia in fase di ripiego, sia in fase d’impostazione. L’arrivo di Rugani potrebbe permetterà al tecnico isolano di puntare su un inizio di manovra più lineare e pulito.

LEGGI ANCHE>>> Lazio-Cagliari 1-0, ai biancocelesti basta Immobile per volare in classifica

La vera differenza con l’impostazione del nuovo modulo sarà rappresentata dalla presenza di Nainggolan in pianta stabile sulla trequarti, una mossa che potrebbe spingere il centrocampista belga a trovare la conclusione verso la porta avversaria con maggiore decisione e costanza. Cagliari a caccia di immediato riscatto: ora sarà vietato sbagliare.