Inter, il grande vantaggio che Conte non può più sprecare

Inter corsa scudetto
Antonio Conte (GettyImages)

L’eliminazione precoce dalle coppe europee resta un fallimento per l’Inter di Conte ma adesso può risultare un vantaggio nella corsa scudetto

Antonio Conte e l’Inter hanno un’occasione irripetibile per compiere lo scatto decisivo. I nerazzurri questa sera battendo la Lazio all’Olimpico possono guadagnare la testa della classifica. Potrebbe risultare lo scatto decisivo per Handanovic e compagni, che rispetto a Milan, Juventus e Napoli non hanno più le coppe europee da dover gestire.

Il momento pertanto è quello favorevole per tentare l’allungo decisivo e tracciare le linee guida per lo scudetto. Ci sono tutto i presupposti ma in passato la “pazza Inter” ha già fallito occasioni del genere, complicandosi la vita. Fa un po’ parte del suo Dna e i tifosi lo sanno. Servirà quindi una grande prova di maturità per battere la Lazio e porsi verso la volata finale come la candidata più accreditata alla vittoria finale del campionato. Le coppe europee nelle prossime settimane leveranno infatti energie importanti alle altre rivali scudetto.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Inter corsa scudetto
Andrea Pirlo e Gennaro Gattuso (GettyImages)

Corsa scudetto: Juventus, Milan e Napoli impegnate in coppa, l’Inter può andare in fuga

La cocente eliminazione dalla Champions League di dicembre risulterà adesso un vantaggio. La squadra di Conte ha chiuso all’ultimo posto nel suo girone, non classificandosi di fatto neppure per l’Europa League. Un fallimento europeo di cui sicuramente tutti avrebbero fatto a meno, principalmente Zhang, visti i ricavi generati attraverso le coppe europee.

Tuttavia, almeno nelle prossime settimane Milan, Juventus e Napoli saranno chiamate a gestire le proprie energie su più fronti. Rossoneri e azzurri, in maniera particolare, potrebbero essere impegnate 4 volte in Europa League da qui al 18 marzo. L’Europa secondaria, infatti, prevede un turno in più per cui Milan e Napoli dovranno affrontare subito i propri confronti contro Stella Rossa e Granada, che si consumeranno nell’arco di sette giorni tra il 18 e il 24 febbraio. Se dovessero superare il turno, qualcosa che sembra abbastanza alla portata di entrambe, giocheranno nuovamente l’11 e il 18 marzo. A ciò andrà aggiunto pure il turno infrasettimanale di serie A in programma tra il 2 e il 4 marzo. Un filotto di partite consistenti.

Un po’ meno impegnativo il calendario della Juventus di Andrea Pirlo, che sicuramente raschierà meno dalle sue seconde linee per avere ragione del Porto negli ottavi di Champions League. I bianconeri saranno impegnati mercoledì e, poi, nuovamente il 9 marzo.

LEGGI ANCHE >>> Massimo Mauro: “L’Inter rischia il dramma sportivo”

Ecco allora che porsi adesso già in condizione di vantaggio potrebbe fornire lo slancio per guadagnare altro margine prezioso quando le coppe europee entreranno nel vivo. La sconfitta inaspettata del Milan a La Spezia e quella della Juventus con il Napoli hanno addirittura migliorato gli scenari iniziali. Ora però dipenderà esclusivamente dall’Inter.