Champions League, la cronaca di Porto-Juventus 2-1

Porto e Juventus in campo
Porto-Juventus (GettyImages)

Alle 21 torna la Champions League, luci accese allo Stadio Do Dragao di Oporto dove andrà in scena la sfida tra Porto e Juventus. 

L’Italia torna in Champions League. Dopo i primi match giocati ieri, stasera tocca alla Juventus di Andrea Pirlo andare a dimostrare la propria pasta all’interno della competizione europea. La squadra bianconera è tornata in corsa per lo Scudetto, ma l’ultimo capitombolo contro il Napoli ha ovviamente provocato qualche smorfia nell’ambiente.

La volontà, insomma, è quella di rialzare subito la testa e farlo in Europa sarebbe la cura migliore per i bianconero. La Champions resta, come ormai da anni, uno degli obiettivi stagionali per la Vecchia Signora, ed anche quest’anno si proverà l’assalto nel segno di Cristiano Ronaldo.

E proprio in Portogallo andrà in scena il primo match, quello contro il Porto che rappresenta un avversario tutt’altro che abbordabile. I ragazzi di Sergio Conceicao sono attualmente secondi nel campionato portoghese, dietro lo Sporting ma con ben dieci punti di ritardo. Una sfida, dunque, non semplice per la Juventus che, al netto di tuto, arriva al doppio confronto con i favori del pronostico.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Porto-Juventus, le probabili formazioni

Il tecnico dei portoghesi Sergio Conceicao scenderà in campo con il 4-4-2, ci sarà Taremi ad accompagnare Marega in avanti. A centrocampo Corona e Uribe saranno gli esterni, con Otavio e Oliveira che invece agiranno per vie centrali. La squadra portoghese non vive un momento particolarmente brillante, avendo mancato l’appuntamento con la vittoria nelle ultime quattro partite.

LEGGI ANCHE >>> Inter, il derby si avvicina: Eriksen sorpassa Vidal

La Juventus, di contro, scenderà in campo Kulusevski ad appoggiare Cristiano Ronaldo nel 4-4-2. Chiesa e McKennie dovrebbero agire come esterni di centrocampo, mentre al centro andranno a posizionarsi Rabiot e Bentancur. Danilo ed Alex Sandro saranno i terzini della difesa a quattro, con al centro Danilo e De Ligt. Szczesny, ovviamente, confermato tra i pali.