“Il Divin Codino” Baggio su Netflix: presto disponibile

Baggio Netflix Il Divin Codino docufilm
Baggio (GettyImages)

Il docufilm sulla carriera di Baggio sarà presto disponibile su Netflix: la piattaforma streaming ha inserito in lista Il Divin Codino

Roberto Baggio compie oggi 54 anni e gli auguri di Netflix sono arrivati con la promozione del biopic che ne interpreta i 22 anni di carriera. La vita calcistica del calciatore di Caldogno sarà ripercorsa dal lavoro della regista Letizia Lamartire.

Baggio sarà interpretato dal 27enne Andrea Arcangeli. Il titolo del docufilm è Il Divin Codino. Il docufilm è stato prodotto da Fabula Pictures in collaborazione con Netflix e Mediaset.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Baggio Netflix Il Divin Codino docufilm
Baggio (GettyImages)

Baggio, Netflix presenta Il Divin Codino: presto disponibile il docufilm sul campione veneto

Il titolo è stato presentato così da Netflix: “Una cronistoria dei 22 anni di carriera della star del calcio Roberto Baggio che include il difficile esordio come giocatore e le divergenze con alcuni degli allenatori”. La vita calcistica del divin codino è stata contraddistinta da grosse delusioni e qualche soddisfazione. In particolare, la vittoria del Pallone d’Oro nel 1993.

Negli occhi degli italiani però sono tantissime le gesta di Baggio rimaste ben impresse. Su tutte, un Mondiale da assoluto protagonista nel 1994 in cui è stato l’assoluto trascinatore della formazione di Arrigo Sacchi fino alla finale contro il Brasile quando anche un suo errore dal dischetto è costata la sconfitta ai rigori all’Italia.

Un episodio però che non ha scalfito l’amore tra Baggio e la gente, che lo ha amato più di quanto sono riusciti a fare tanti allenatori, forse intimoriti dal suo straordinario talento. Diversi gli anni in provincia in cui con umiltà il campione di Caldogno si è messo a disposizione per compiere straordinarie imprese.
Le riprese, iniziate il 10 agosto, sono terminate a settembre. Il ruolo della moglie è interpretato da Valentina Bellè.

Il docufilm, prossimamente disponibile, ripercorrerà la vita professionale di Roberto Baggio ma anche quella privata. Gli infortuni che ne hanno condizionato la carriera, lo straordinario talento, riconosciuto da tutti come uno dei più grandi calciatori italiani di sempre.

LEGGI ANCHE >>> Milan, che combini? Sorride la Roma (non solo per la vittoria)

Nel corso del suo percorso professionale Roberto Baggio ha vestito le maglie di Vicenza, Fiorentina, Juventus, Milan, Inter, Bologna e Brescia. Con la maglia delle Rondinelle ha chiuso all’età di 36 anni. In Lombardia è stato allenato da Carlo Mazzone, che oggi ha voluto fargli gli auguri attraverso i social. L’ex allenatore è da poco attivo su Twitter, profilo che gestisce con l’aiuto di suo nipote.