Lo stallo sul rinnovo che fa sorridere il Milan

Maldini la mascherina
Maldini (Getty Images)

Stallo per il rinnovo tra il Torino e Andrea Belotti, così l’attaccante granata fa gola a tanti club: prossime settimane decisive

Niente accordo, anzi ancora nessuna trattativa in corso. La situazione in classifica impone al Torino di fare le cose senza fretta, ma il contratto di Belotti deve essere rinnovato per continuare insieme. Proprio questo è il vero interrogativo: il ‘Gallo’ vuole continuare ad essere la bandiera della società granata? Settimane di riflessioni per l’attaccante che in questo periodo difficile per la squadra non ha fatto mancare il suo supporto in campo. Spesso il migliore dei suoi ed è anche per questo che sul futuro ci vuole pensare bene.

Un altro anno così sarebbe difficilmente tollerabile per Belotti che, compiuti 27 anni, nella piena maturità calcistica, vuole un progetto ambizioso di cui far parte: potrà garantirglielo il Torino? E’ questa la domanda che deciderà il futuro dell’attaccante per il quale da tempo c’è l’interessamento del Milan. I rossoneri potrebbero garantirgli la partecipazione in Champions (salvo clamorosi tonfi di Pioli) e un progetto da vertice. Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Belotti corre
Belotti (Getty Images)

Torino, in stand-by il rinnovo di Belotti: il Milan spera

Ferma la trattativa per il rinnovo di Belotti con il Torino. I granata potrebbero spingersi, riporta ‘Tuttosport’, ad offrire un ingaggio di circa 3,5 milioni, un milione in più rispetto all’attuale. Possibile anche l’eliminazione della clausola da 100 milioni valida per l’estero. Queste le cifre, ma tra il Gallo e i granata non è soltanto questione di soldi. Perché, come detto, a 27 anni il calciatore vuole finalmente lottare per qualcosa di più ambizioso della salvezza o di un campionato da metà classifica.

LEGGI ANCHE >>> L’incontro che potrebbe allontanare un big dal Milan

Lo farà quest’estate con la Nazionale: è tra i calciatori certi o quasi di prendere parte agli Europei dove l’Italia vuole andare in fondo. Ma l’estate sarà anche quella della decisione sul suo futuro: con il contratto in scadenza nel 2022, senza rinnovo l’addio sarà quasi certo. Ed allora il Gallo ci vuole pensare bene e la sua decisione non sarà soltanto economica. Ci sono le ambizioni in campo da soddisfare e il richiamo del Milan che potrebbe farsi forte e tentatore.