Il fratello di Osimhen si lamenta del Napoli di Gattuso

Osimhen lancia la bottiglietta
Victor Osimhen Napoli (GettyImages)

Il fratello di Victor Osimhen, attaccante del Napoli, ha parlato del rientro in campo del calciatore nigeriano e del periodo trascorso fuori anche a causa del coronavirus. 

Andrew Osimhen, fratello dell’attaccante del Napoli, Victor, ha rilasciato quest’oggi un’intervista ai microfoni di Si Gonfia la Rete in onda su Radio Marte. In diretta ha parlato della condizione del calciatore rimasto fuori dai campi a lungo a causa di un infortunio alla spalla e del coronavirus. Tuttavia da alcune settimane è tornato a disposizione di Gattuso e sta recuperando la condizione. Di seguito le sue dichiarazioni: “Victor non ha violato le norme anti Covid-19. I parenti sono andati a trovarlo e non viceversa. Al momento sta molto bene e non credo abbia problemi”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Il fratello di Osimhen ‘richiama’ il Napoli di Gattuso

Osimhen in Napoli-Juventus
Victor Osimhen Napoli (GettyImages)

“Mi sembra che il Napoli non giochi per il suo attaccante – prosegue il fratello di Osimhen – e quindi la squadra non esalta le sue capacità realizzati. Finché non accadrà, Victor non potrà segnare tutti i gol che vorrebbe. Stare fuori per diverso tempo l’ha penalizzato, ma da quando è rientrato, non è ancora stato messo in condizione di esprimersi al meglio. Il Napoli deve giocare più da squadra e più per lui”.

LEGGI ANCHE >>> Ibrahimovic, l’intervista che fa infuriare i tifosi del Milan

Piuttosto dura, insomma, la critica del fratello di Osimhen al sistema dei gioco del Napoli. Tuttavia Gattuso nelle ultime settimane ha cercato di studiare diverse soluzioni e moduli, tra cui anche un ritorno al 4-3-3 o una difesa a 3, proprio perché la squadra anche a causa delle tante defezioni fatica a trovare la quadra. Fare a meno a lungo di Osimhen ha portato il tecnico a nuove alternative e l’assenza a intervalli di Mertens e attualmente di Lozano, per circa un mese, non consentono ancora di realizzare evidentemente il piano tattico immaginato per favorire il gioco del Napoli e di riflesso il centravanti nigeriano.