Cosa manca per il nuovo allenatore del Cagliari

Tommaso Giulini, presidente del Cagliari
Tommaso Giulini (Getty Images)

Il Cagliari ha deciso l’esonero di Di Francesco ma manca ancora il nome del sostituto: diversi i profili sondati

La sconfitta contro il Torino ha spinto il Cagliari a decidere per l’esonero di Eusebio Di Francesco. Nonostante la conferma avvenuta un paio di settimane fa da parte del presidente Giulini, la situazione in classifica ha convinto il patron rossoblù a dare una svolta. L’ufficialità ancora manca, ma nella prossima partita sulla panchina della formazione sarda non dovrebbe esserci l’ex tecnico di Sassuolo, Roma e Sampdoria.

Una decisione meditata ma frutto di un crollo verticale e con poche attenuanti. Appena cinque punti conquistati nelle ultime sedici partite, la vittoria che manca da inizio novembre ed ora anche il nervosismo di alcuni big (dall’insofferenza di Nainggolan alle lacrime di Simeone) hanno convinto Giulini ad optare per il cambio di guida tecnica. Serve però un nuovo allenatore e, al momento, un accordo con il successore di Di Francesco manca. Se ne sta occupando Capozucca, richiamato dal Cagliari. Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Roberto Donadoni
Donadoni (Getty Images)

Cagliari, per Semplici e Donadoni problema di staff

Il nome in pole per la panchina del Cagliari è Leonardo Semplici ma c’è pessimismo sulla buona riuscita della trattativa. Manca, riporta la ‘Gazzetta dello Sport’, l’accordo sulla durata del contratto (la società vorrebbe farlo fino a giugno, il tecnico chiede garanzie sull’opzione per il prossimo anno) ma anche quello sullo staff. Il club sardo, infatti, non avrebbe intenzione di sostituire anche il vice di Di Francesco, Calzona, mentre Semplici vorrebbe con sé lo storico collaboratore Consoni.

LEGGI ANCHE >>> Cagliari, nuovo ribaltone: la dirigenza cambia ancora idea

Una problematica che ha riguardato anche Andreazzoli, altro allenatore con il quale il Cagliari ha avuto un incontro. I sondaggi rossoblù hanno toccato anche Roberto Donadoni, di ritorno dalla sua avventura in Cina, e con alle spalle già un’esperienza in Sardegna. Proprio il nome dell’ex ct è quello in risalita. Altro nome di ritorno accostato è quello di Massimo Rastelli: anche per lui però ci sarebbe da superare l’ostacolo rappresentato dall’accordo sullo staff. Dopo le riflessioni notturne, oggi previsti nuovi contatti e la decisione definitiva: da Semplici a Donadoni, il Cagliari cerca il nuovo allenatore.