L’unico calciatore dell’Inter non contento dopo il derby

Conte arrabbiato
Conte (Getty Images)

L’Inter si gode il trionfo nel derby e la ‘fuga’ in testa alla classifica: ma c’è un nerazzurro che non è pienamente felice

Uno, due, tre: l’Inter azzanna il Milan e vola a +4 in classifica. Se derby scudetto doveva essere, ha tinto di nerazzurro la Serie A. La squadra di Conte ha giocato una delle sue migliori partite stagionali e il risultato è stato un 3-0 che ha lasciato poco spazio agli avversari. Un grande Handanovic ha murato gli assalti rossoneri, poi la LuLa, l’accoppiata Lukaku-Lautaro Martinez ha timbrato tre volte il cartellino, mettendo nei guai Pioli. Un successo che nell’ambiente nerazzurro hanno accolto, ovviamente, con grande entusiasmo. Le scelte di Conte hanno pagato ancora, soprattutto quella di schierare insieme Brozovic ed Eriksen sembra aver dato la giusta quadratura a tutta la squadra. Il danese si è conquistato un posto da titolare e sembra essere ormai una colonna fondamentale nell’undici del tecnico salentino. Proprio per questo c’è un calciatore interista che non esce personalmente contento dal derby.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Vidal pensieroso
Arturo Vidal (Getty Images)

Inter, Vidal ‘preoccupato’ dopo il derby

E’ Arturo Vidal il calciatore dell’Inter che prende con un po’ di preoccupazione la vittoria nel derby e gli evidenti progressi di Eriksen in campo. Il rilancio del danese, con i nerazzurri impegnati soltanto in una competizione, può significare la panchina per il cileno. L’ex Juventus e Barcellona è stato voluto in estate proprio da Conte, ma in nerazzurro ha decisamente reso al di sotto delle attese.

LEGGI ANCHE >>> “Inter perde a tavolino”: la clamorosa voce delle ultime ore

Ieri ha guardato per 86 minuti il match dalla panchina, entrando soltanto nel finale di gara. Certo era reduce da un infortunio, ma la sensazione è che con gli undici messi in campo ieri Conte abbia trovato la sua formazione ideale. Se così fosse, per Vidal spazio ne ce sarebbe sempre di meno. Il ‘pupillo’ dell’allenatore salentino potrebbe fare un importante passo indietro nelle gerarchie e diventare il ‘nuovo Eriksen’ come minutaggio. Una preoccupazione ovviamente che il campo potrà scacciare via: primo banco di prova la sfida del prossimo fine settimana contro il Genoa. Conte continuerà a puntare sul duo Brozovic-Eriksen o ridarà una maglia da titolare a Vidal? Anche da questo dipende il futuro del cileno che a fine stagione potrebbe salutare dopo appena un anno.