Juventus è una “catastrofe”: “Pirlo via dai bianconeri”

Pirlo osserva Ronaldo
Pirlo e Ronaldo (Getty Images)

La Juventus questa sera in campo contro il Crotone ed intanto aumentano i dubbi su Pirlo: c’è chi preannuncia l’addio a fine stagione

Vincere per provare a restare più vicini possibili all’Inter. La Juventus non ha altra possibilità che conquistare i tre punti questa sera contro il Crotone. La vetta attualmente dista 11 punti e soltanto vincendo oggi e poi il recupero con il Napoli (quando ci sarà) Pirlo potrà avere ancora speranze di lottare fino alla fine per lo Scudetto. Impresa che anche così si preannuncia non semplice, anche perché la squadra di Conte ha ingranato le marce alte e sembra aver trovato l’alchimia vincente.

Un passo alla volta però è il ritornello della Juventus che anche questa sera dovrà fare a meno di Dybala e porta in panchina un Morata alle prese con un virus che lo sta debilitando. La vittoria contro l’ultima in classifica è comunque ampiamente alla portata dei bianconeri che hanno ora quattro partite di campionato prima del ritorno di Champions contro il Porto. Proprio la sfida europea potrebbe rappresentare il punto di non ritorno per Andrea Pirlo e la sua avventura in bianconero.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

primo piano di Pirlo
Pirlo (Getty Images)

Juventus, Di Livio non ha dubbi: “Pirlo via se perde con il Porto”

Ne è convinto l’ex Juventus Angelo Di Livio che fissa nella qualificazione ai quarti di Champions la condizione imprescindibile per la conferma di Pirlo. Secondo l’ex esterno bianconero le cose sono chiare. “Su Pirlo si possono dire tante cose – le sue parole a ‘Libero’ -, ma una cosa è certa: non può uscire con il Porto”.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, il centrocampista del futuro arriva dalla Spagna

Per Di Livio l’allenatore “si gioca la carriera sulla panchina bianconera in Champions, dovesse essere eliminato agli ottavi credo che a fine stagione si interromperebbe la sua esperienza juventina”. Più che una previsione, una certezza che l’ex calciatore accompagna anche da un giudizio molto netto: “Uscire agli ottavi sarebbe una catastrofe per i bianconeri”. Per la Juventus quindi c’è in ballo molto di più che il passaggio del turno. Nelle prossime cinque partite si capirà se il progetto Pirlo potrà andare avanti o essere improvvisamente interrotto.