Julio Cesar ed il litigio con Mourinho, l’incredibile racconto sulla festa Scudetto

Julio Cesar e Mourinho
Julio Cesar e Mourinho (GettyImages)

Julio Cesar è tornato sui tempi dello Scudetto della sua Inter con in panchina Mourinho, tra i due c’è stato ai tempi un duro confronto.

L’Inter è la capolista della classifica di Serie A. La vittoria nel derby contro il Milan ha lanciato la squadra di Antonio Conte in quella che da alcuni è già definita come una fuga per lo Scudetto. Tutto l’ambiente bianconero è in gran fermento per un momento dal quale potrebbe nascere un epilogo molto interessante per tutto il mondo Inter. Lo Scudetto, di fatto, è l’unico obiettivo rimasto in casa nerazzurra, dopo l’uscita dall’Europa e dalla Coppa Italia.

Il titolo manca da quel lontano 2009/2010, quando in panchina c’era un certo Josè Mourinho, autore del triplete che ha fatto sognare tutti i tifosi dell’Inter. Impresse nella mente degli appassionati quelle immagini di festa, che ancora oggi in molti aspettano di poter rivivere per tornare ai fasti di un tempo.

E cosi proprio in queste ore è tornato su quei tempi l’ex portiere dell’Inter Julio Cesar, che ai microfoni di ‘The Player Tribune’ ha raccontato un aneddoto molto particolare riguardo lo Scudetto del 2009, quello arrivato con la squadra in ritiro ad Appiano Gentile dopo la sconfitta del Milan a Udine.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Julio Cesar in campo
Julio Cesar (GettyImages)

Julio Cesar a muso duro contro Mourinho

Cosi il portiere brasiliano ha raccontato di aver preso a muso duro l’allenatore Josè Muorinho, per un motivo ben preciso: “Mourinho voleva che ci riposassimo prima della partita contro il Siena. Ma non aveva senso, avevamo vinto il titolo. Non avevamo altre competizioni da giocare. Poi ho capito che voleva battere il record di vittorie in una stagione di Serie A. Allora mi sono arrabbiato e ho detto a Javier Zanetti: ‘Dobbiamo andare in Piazza Duomo. Lo meritiamo!'”, il racconto di Julio Cesar che poi prosegue raccontando l’affronto con Josè.

LEGGI ANCHE >>> Haaland, dalla Premier l’offerta shock per spiazzare tutti (compresa la Juve)

“Mourinho sentì e disse: ‘Julio, perché non vai da solo?’. Ho gridato di rimando: ‘Tutti vogliono andare. Hanno solo paura di dirtelo, ma io no’. Mourinho è andato nella sua stanza, infastidito, e sono andato a parlargli. Sono entrato e all’improvviso si è alzato e ha iniziato a dirmene di ogni“, l’incredibile racconto di Julio Cesar.

Il tutto, però, è terminato con il sorriso per entrambi, con la squadra presente in piazza per festeggiare con i tifosi: “Ad un certo punto (ero molto ubriaco) ho afferrato Mourinho per il collo e gli ho detto: ‘Allora, volevi davvero restare in hotel? Guarda questo! Questo è per te!”.