Juventus, Pirlo ammette: “Morata e Dybala mi farebbero comodo”

Pirlo dà indicazioni
Andrea Pirlo (Getty Images)

La Juventus si ferma sull’1-1 contro l’Hellas Verona di Ivan Juric. Andrea Pirlo ha analizzato il momento ai microfoni di DAZN.

Andrea Pirlo, allenatore della Juventus, è intervenuto a ‘DAZN’ dopo il pareggio contro il Verona di Juric. Il tecnico bianconero ha analizzato il match ed affrontato diversi argomenti legati alla condizione dei suoi.

Verona e Juventus in campo
Verona-Juventus (GettyImages)

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Juventus, Pirlo nel post gara

Andrea Pirlo ha rilasciato alcune dichiarazioni a DAZN. Ecco quanto dichiarato: “Rabbia? Dispiace, sapevamo che sarebbe stata una gara difficile, sporca. L’avevamo interpretata bene, poi non siamo riusciti a tenere il risultato. E’ mancata aggressività. Sul gol di Barak ci sono delle piccolezze che i giovani ancora non capiscono. Queste cose fanno la differenza. Mancanza di personalità? Queste gare devi portarle a casa, mancavano tanti giocatori di esperienza che si facevano sentire. Avevo chiesto a Cristiano Ronaldo e ad Alex Sandro di farsi sentire. Peccato aver perso due punti, potevamo sfruttare questa occasione”.

Sulla difesa a quattro

“Ho pensato di passare a quattro indietro, ma voltandomi indietro verso la panchina non avevo giocatori di ruolo. Quando abbiamo perso aggressività con Chiesa e Demiral abbiamo preso qualche pericolo. Era una cosa che avevo messo in preventivo. Avevamo preparato di giocare con un 3-4-2-1, nel secondo tempo ci siamo abbassati un po’ di più quando abbiamo calato l’intensità della pressione”.

LEGGI ANCHE >>> Barak beffa la Juventus: i bianconeri si ‘salvano’ al Bentegodi

Poi prosegue: “L’intensità del Verona ci avrebbe portato a sprecare energie, lo sapevamo. Stiamo giocando tante gare ravvicinate, i giocatori sono pochi. E’ normale che manchi un po’ di stanchezza e spesso non fare la giocata giusta. Giocare col Verona è difficile, ti obbligano ad una gara sporca. Lo sapevamo, la gara che abbiamo fatto era nelle nostre previsioni. Peccato non aver gestito il risultato. La costruzione dal basso può portare vantaggi, non abbiamo punte che fanno salire la squadra. Oggi non era facile costruire da dietro, il campo non era al massimo. Era davvero difficile”.

Su Ronaldo

“Da inizio stagione giochiamo ogni tre giorni, l’importante è pensare partita dopo partita e vedere a che punto saremo più in là in campionato. Juve Ronaldo-dipendente? Avere altri giocatori a disposizione come Morata e Dybala farebbe comodo. Siamo in emergenza, cerchiamo di lavorare bene con quelli che abbiamo”.