Guai per Pioli: Ibra rischia un lungo stop, e non è l’unico a fermarsi

Zlatan Ibrahimovic in campo
Zlatan Ibrahimovic (GettyImages)

Dopo il successo in trasferta in casa della Roma, il Milan di Stefano Pioli perde in un colpo solo Ibrahimovic e Calhanoglu. Rebic tenta il recupero in extremis

Neanche il tempo di festeggiare la vittoria all’Olimpico contro la Roma che Stefano Pioli deve subito fare i conti con gli infortuni. Per la prossima gara contro l’Udinese, infatti, il club rossonero dovrà sicuramente fare a meno di due pezzi da novanta come Zlatan Ibrahimovic e Hakan Calhanoglu, usciti anzitempo durante il match di ieri sera.

Come certificato dagli esami strumentali cui si è sottoposto in mattinata, il centravanti svedese ha rimediato una lesione del muscolo lungo adduttore sinistro: verrà rivalutato tra una decina di giorni circa.

LEGGI ANCHE >>> Sanremo batte il Milan: Ibra pensa al Festival, niente Udinese

Zlatan Ibrahimovic si dispera
Zlatan Ibrahimovic (GettyImages)

Milan, infortunio Ibrahimovic: l’esito degli esami

Il trequartista turco ha invece accusato un edema diffuso dei muscoli flessori mediali della coscia sinistra e potrebbe provare a rientrare per la successiva trasferta contro l’Hellas Verona. Le assenze dei due si aggiungono a quelle, già note da tempo, di Ismael Bennacer e Mario Mandzukic.

Hanno dato invece esito negativo, fortunatamente per il Milan, gli esami di Ante Rebic, anche lui uscito malconcio dalla sfida con la Roma per un dolore all’anca. Il croato vice campione del mondo, quindi, potrebbe pensare di forzare il recupero già per la sfida di mercoledì contro i bianconeri friulani, rappresentando un’alternativa in più per il menomato attacco rossonero.