Lazio, crisi e rabbia: sui social spuntano i ‘colpevoli’

Simone Inzaghi in campo
Simone Inzaghi (GettyImages)

I tifosi della Lazio sono infuriati per l’ultima sconfitta arrivata contro la Juventus, la quarta nelle ultime cinque partite. 

La sconfitta di stasera, subìta dalla Lazio per mano della Juventus, apre ad una crisi in casa biancoceleste? Certo è che i numeri, quelli in particolare dell’ultimo mese della squadra capitolina, di sicuro sono incoraggianti. La squadra di Inzaghi, con la sconfitta incassata stasera, è andata incontro alla quarta debacle nelle ultime cinque partite tra campionato e Champions League.

Se quella contro il Bayern può sembrare una sconfitta tutto sommato comprensibile, visto lo spessore della squadra bavarese, le cadute contro Inter, Bologna e Juventus sono sembrate decisamente diverse. Soprattutto per il modo con cui si sono palesate.

Stasera, poi, la squadra biancoceleste era anche riuscita ad andare in vantaggio grazie al gol di Correa, salvo poi farsi recuperare e di fatto crollare mentalmente nel corso dei minuti, facendosi prima recuperare dalla rete di Rabiot sul finale di primo tempo, e poi superare con la doppietta di Morata.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Ciro Immobile e Danilo in campo
Ciro Immobile e Danilo (GettyImages)

Lazio, tifosi furiosi: due i colpevoli individuati

E cosi i tifosi della Lazio non sono di certo contenti per quanto mostrato dalla Lazio in queste ultime cinque partite. La sola vittoria (di misura, va specificato) conquistata contro la Sampdoria, non è stata utile per arrestare le polemiche.

La verità è che nelle prossime ore il Napoli può allungare sui capitolini, con la Roma che può portarsi addirittura a +7 sui cugini biancocelesti. Sui social è palpabile la rabbia dei tifosi, e sono due in particolare i colpevoli che sono stati individuati.

LEGGI ANCHE >>> La Juventus concede un tempo e poi la spunta, la Lazio ci prova ma crolla

Da una parte Simone Inzaghi, al quale vengono imputate scelte di formazione non particolarmente brillanti ed in generale un atteggiamento che non soddisfa a pieno. Poi l’altro grande colpevole, Ciro Immobile. L’attaccante napoletano è risultato impalpabile contro la Juventus, con l’ultimo gol che risale addirittura al 7 febbraio.

C’è da lavorare, anche per capire dove poter smussare gli angoli per andare subito incontro ad un cambio di trend. L’obiettivo per i biancocelesti resta il quarto posto, ma serve una sterzata e soprattutto il supporto di uno dei giocatori più preziosi. Appunto, Immobile.