Crotone-Torino, esplode Cairo: furioso contro l’arbitro

Urbano Cairo in campo
Urbano Cairo (GettyImages)

Un Urbano Cairo infuriato, quello che ha commentato la sconfitta del suo Torino contro il Crotone. Nel mirino l’arbitro e tre episodi arbitrali.

Situazione  molto tesa in casa Torino. L’ultima sconfitta patita in casa del Crotone è un ulteriore segnale di quanto sia difficile e complessa la stagione che sta vivendo la squadra granata. L’avvento in panchina di Davide Nicola, subentrato al posto di Marco Giampaolo, avrebbe dovuto dare una scossa che c’è stata solo parzialmente.

I risultati continuano a parlare di una squadra con troppe difficoltà, ma che soprattutto rischia seriamente di essere risucchiata in una battaglia aspra per la permanenza in Serie A. Di fatto, il Torino ci è già dentro essendo terz’ultimo in classifica ma – va detto – con due partite da recuperare.

E proprio nelle due partite che risiedono le speranze di Davide Nicola, per provare a raccogliere più punti possibile ed intavolare il discorso salvezza. Certo è che dopo la sconfitta di oggi, contro una diretta concorrente e fanalino di coda, l’ambiente non vive di entusiasmo. A testimonianza di ciò anche le parole al veleno di Urbano Cairo, accuse dirette verso l’arbitro.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Torino, Cairo furioso: l’arbitro e tre episodi nel mirino

Il presidente granata si è lasciato andare ad un vero e proprio sfogo, diretto nei confronti dell’arbitro Marco Guida, colpevole di aver gestito male almeno tre episodi arbitrali che hanno sfavorito la squadra di Nicola nell’economia della partita.

Tutti hanno visto cos’è accaduto. Tre episodi su tre piuttosto evidenti giudicati sempre e comunque ai danni del Toro. – l’accusa riporta da La Gazzetta dello Sport – Senza nemmeno andarli a verificare al Var, in nessun caso”, le parole del presidente granata.

LEGGI ANCHE >>> Sampdoria-Cagliari, il VAR spegne i sogni di Ranieri

“Direi che i fatti si commentano da soli, anche nella scia di quanto accaduto nelle ultime settimane”, la chiosa di Cairo. Insomma, parole furiose da parte del presidente granata che evidentemente non ci sta.

Sono tre, evidentemente, gli episodi nel mirino del patron. Il rigore concesso al Crotone per fallo di mano di Ansaldi commesso dopo che Messias lo aveva spinto, e poi due calci di rigore non concessi ai granata, il primo per mani di Simy e il secondo per una spinta di Luperto ai danni di Sanabria.