“Juve, abbiamo capito perchè vuoi cambiare la Champions”, la mazzata dall’Inghilterra

Juventus Ronaldo Icardi
Andrea Agnelli (GettyImages)

L’eco della disfatta della Juventus contro il Porto arriva anche all’estero, sull’Independent c’è una dura analisi con critiche severe ad Andrea Agnelli.

Il pezzo di Miguel Delaney prende di mira le idee di Andrea Agnelli sulla riforma della Champions. “Andrea Agnelli vuole dirigere il calcio europeo, ha fatto notizia per le cattive idee. Dovrebbe pensare più al suo lavoro, alla gestione del suo club, visto che hanno tanti problemi alla Juventus riassunti dall’acquisto della stella Cr7”

L’attacco riguarda anche Cristiano Ronaldo, con la probabile eliminazione di stasera del Barcellona dalla Champions League per la prima volta Messi e Cr7 sarebbero fuori dai quarti di finale della principale competizione europea per club.

La punizione di Sergio Oliveira che passa sotto le gambe di Cristiano Ronaldo ha un grande peso simbolico, rappresenta la fine di un’era.

Ronaldo viene definito quasi un dilemma, è ancora devastante quando prende la palla ma il problema è che lui e la squadra devono essere posizionati in un determinato modo per essere incisivi.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Il capolavoro tattico di Sergio Conceicao

Il Porto ha sfruttato i limiti della Juventus, Delaney definisce il lavoro di Conceicao un capolavoro tattico. “Gran parte del dibattito riguarderà Pirlo, Ronaldo, Agnelli e la Juventus ma andrebbero fatti gli elogi al Porto”

Ieri era anche il diciassettesimo anniversario del trionfo di Mourinho all’Old Trafford, quando il gol di Costinha mandò il Porto ai quarti di finale, proprio come quello di Sergio Oliveira di ieri sera contro la Juventus.

Conceicao, con il capolavoro tattico compiuto, ha rimediato anche all’espulsione di Taremi, il protagonista del rigore trasformato dal Porto per il gol del vantaggio.

LEGGI ANCHE >>> “Ronaldo franato”, incubo Champions: spunta il “no” bianconero a Cr7

Tanti elogi anche per Pepe, definito il migliore in campo per la capacità di dare battaglia in campo.

Il finale dell’articolo è un’altra mazzata per la Juventus: “Il Porto ha superato se stesso e battuto un club più ricco. Nonostante tutte le argomentazioni di Agnelli, questa è veramente la Champions League”

Una stoccata all’idea della Superlega, alla riforma delle coppe europee con l’idea di incrociare le squadre per ranking, senza che realtà dello stesso livello possano fare operazioni di mercato tra di loro.