De Zerbi batte Juric nel duello tra futuri big

De Zerbi si complimenta a fine partita
Sassuolo-Verona (GettyImages)

Vittoria importante per il Sassuolo di Roberto De Zerbi, i neroverdi si sono imposti per 3-2 contro l’Hellas Verona di Juric.

Il sabato di Serie A è cominciato con un primo anticipo roboante, che ha messo di fronte due delle squadre che giocano un calcio particolare, a tratti riconosciuto da molto come il migliore messo in scena nel campionato italiano. Da una parte Roberto De Zerbi, ormai da tempo in attesa di un salto di qualità, e dall’altra part Ivan Juric che aspetta a suo modo l’occasione giusta per un’avventura in una big.

Entrambi, insomma, godo della stima di addetti ai lavori e (si vocifera) anche di importanti presidenti. Il Napoli, ad esempio, pare abbia entrambi sulla lista, e per il post Gattuso uno di questi due nomi potrebbe effettivamente diventare il prossimo allenatore della squadra azzurra.

E cosi una sfida, quella andata in scena al Mapei Stadium che ha visto due squadre giocare bene, e darsi battagli fino alla fine. L’ha spuntata il Sassuolo di De Zerbi, che ha messo costantemente dietro l’Hellas costretto ad inseguire ma trovatosi, al triplice fischio, a leccarsi le ferite.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Sassuolo e Verona in azione
Sassuolo-Verona (GettyImages)

Il Sassuolo la spunta e centra il sorpasso

Un Sassuolo nel segno dei giovani, come Locatelli (anche lui in orbita top club), autore di una splendida rete in avvio. Vantaggio al quale ha risposto poco dopo Darko Lazovic, per il pareggio che ha sancito la fine di un primo tempo dove l’Hellas ha giocato da squadra compatta, forte meritando qualcosa in più.

LEGGI ANCHE >>> Incubo Inter: un altro infortunio dopo Vidal

In generale alla squadra gialloblu la sconfitta sta molto stretta, anche se per il Sassuolo il vantaggio arrivato per tre volte durante la partita, testimonia un maggiore cinismo sotto porta. E cosi è stato Djuricic a sfruttare una dormita della difesa avversaria. La stessa, si può dire, che ha lasciato poco dopo da solo Dimarco in piena area, abile a firmare il 2-2.

Ma il Sassuolo, come detto, ha mostrato grande cinismo e determinazione. Ed allora quasi alla fine è stato Traorè, approfittando di una difesa avversaria non particolarmente brillante, a firmare il definitivo 3-2. Un sorpasso, quello fatto dal Sassuolo proprio sull’Hellas, che ovviamente fa sorridere De Zerbi. Un po’ meno Juric.

CLASSIFICA AGGIORNATA

Inter 62
Milan 56
Juventus 52**
Atalanta 52*
Roma 50
Napoli 47**
Lazio 46
Sassuolo 39
Verona 38*
Sampdoria 32
Udinese 32
Bologna 28
Genoa 27
Fiorentina 26
Benevento 26
Spezia 26*
Cagliari 22
Torino 20***
Parma 16
Crotone 15*

* Una partita in più
** Una partita in meno
*** Due partite in meno