“I tifosi tornano allo stadio”, l’annuncio (perentorio) della UEFA

La bandiera della UEFA
UEFA (Getty Images)

La UEFA ha annunciato il ritorno dei tifosi allo stadio. Aleksander Ceferin: “Impossibile Euro 2020 in uno stadio vuoto”.

L’annuncio di Aleksander Ceferin, presidente della UEFA, toglie un po’ di amaro dalla bocca e fa intravedere uno spiraglio di luce in fondo al tunnel. Manca poco più di un mese all’annuncio ufficiale sulle città che ospiteranno i prossimi europei di calcio. Euro 2020 si farà con i tifosi: è questo l’energico annuncio del numero uno della UEFA.

Ceferin in posa
Ceferin, presidente Uefa (Getty Images)

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

UEFA, Ceferin annuncia il ritorno dei tifosi

Il presidente della UEFA Ceferin ha rilasciato un’intervista a ‘Sky Sport UK’. Argomento principale delle sue dichiarazioni è stata la presenza dei tifosi alle gare di Euro 2020, torneo già martoriato dall’emergenza sanitaria per Covid-19. Ecco quanto dichiarato: “Lavoriamo a diversi scenari. L’unica garanzia che possiamo dare è che è fuori discussione giocare una qualsiasi gara di Euro 2020 senza tifosi. Non ci saranno stadi vuoti”.

LEGGI ANCHE >>> Il Napoli ha scelto il terzino del futuro

Poi ha avvisato le dodici città ospitanti: “Ognuna di esse dovrà garantire la presenza dei tifosi sugli spalti durante le partite. Se ciò non sarà possibile si proseguirà il torneo in dieci od undici città”.

Euro 2020, Glasgow e Dublino a rischio

Il Governo scozzese e quello irlandese sembra piuttosto preoccupato per l’ondata di Covid-19 e non sarebbero improntate ad aprire gli impianti sportivi per la prossima manifestazioni calcistica. L’Inghilterra, invece, tramite Boris Johnson ha dato il via libera.

LEGGI ANCHE >>> “Fonseca lascia la Roma, ma resta in Serie A”: lo scenario a sorpresa per una big

Le città ospitanti

  • Amsterdam (Paesi Bassi) – Johan Cruyff Arena
  • Baku (Azerbaigian) – Stadio Olimpico
  • Bilbao (Spagna) – San Mames
  • Bucarest (Romania) – Arena Nationala
  • Budapest (Ungheria) – Puskas Arena
  • Copenaghen (Danimarca) – Parken Stadium
  • Dublino (Repubblica d’Irlanda) – Aviva Stadium
  • Glasgow (Scozia) – Hampden Park
  • Londra (Inghilterra) – Stadio di Wembley
  • Monaco di Baviera (Germania) – Allianz Arena
  • Roma (Italia) – Stadio Olimpico
  • San Pietroburgo (Russia) – Stadio Krestovsky