Pioli chiede scusa a Solskjaer (ma le frasi non erano rivolte a lui)

Pioli a bordo campo
Stefano Pioli (Getty Images)

L’allenatore del Milan, Pioli, ha chiesto scusa al tecnico del Manchester United, Solskjaer, dopo le frasi al termine della partita

Il nervosismo ha prevalso sul buon senso, poi c’è stato il pareggio: Stefano Pioli, allenatore del Milan, ci ripensa, torna sui propri passi e chiede scusa a Solskjaer dopo le frasi che gli aveva rivolto al termine della gara contro il Manchester United, gara coincisa con l’eliminazione dei rossoneri dall’Europa League. Dopo l’1-1 dell’andata, il Milan ha perso 1-0 in casa, gol di Pogba, e ha salutato agli ottavi la seconda competizione europea. Pioli, in realtà, non aveva offeso direttamente Solskjaer ma le sue parole erano rivolte al suo assistente: Kieran McKenna. L’atteggiamento evidentemente scorretto di quest’ultimo nei minuti finali della partita ha inasprito gli animi sulla panchina rossonera.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Stefano Pioli in campo
Stefano Pioli (GettyImages)

Milan, le scuse di Pioli

Il tecnico dei rossoneri ha affidato all’Ansa le sue scuse rivolte a Solskjaer: “Mi spiace per la reazione che ho avuto, non capiterà più. All’allenatore del Manchester ho fatto i complimenti, ero arrabbiato con il suo assistente”. Queste le parole di Pioli che era apparso molto nervoso al termine della sfida che stava per decidere le sorti europee del suo Milan. A quanto pare, Pioli era arrabbiato con un assistente del tecnico del Manchester United reo, secondo lui, di trattenere il pallone con l’intento di perdere tempo nei minuti finali dell’incontro.

LEGGI ANCHE >>> Milan, operazione riuscita per Calabria: ecco quando rientrerà

Alcuni video, nelle ultime ore, avevano ‘condannato’ il comportamento di Pioli, così l’allenatore del Milan, solitamente molto calmo, ha deciso di scusarsi e di farlo a mezzo stampa per mettere a tacere ulteriori voci e archiviare questa storia. Certo, la delusione resta. Il Milan non ha saputo approfittare del pari dell’andata e ha detto addio all’Europa League dopo aver perso anche il primo posto in campionato.