La reazione di Raiola all’ultima offerta del Milan

Maldini e Donnarumma
Maldini e Donnarumma (Getty Images)

Settimane decisive per il futuro di Gianluigi Donnarumma: la reazione dell’agente Mino Raiola alla nuova proposta del Milan

Novantotto giorni: il conto alla rovescia può partire per il futuro di Gianluigi Donnarumma. Vada come vada tra meno di 100 giorni il portiere conoscere il suo destino. Per sapere se sarà o meno ancora al Milan bisognerà pazientare ancora un po’, anche se i segnali che arrivano iniziano a preoccupare la dirigenza rossonera. Si leggono così i movimenti che Maldini e Massara hanno iniziato a fare su altri portieri.

Da Maignan a Gollini e Musso, semplici giri di orizzonte senza iniziare alcuna trattativa. Perché la priorità è una ed è chiara: rinnovare il contratto a Gigio Donnarumma. Per questo la società ha fatto anche uno sforzo economico, superando la soglia dei sette milioni di euro a stagione. Otto quelli proposti nell’ultima offerta che il Milan ha recapitato all’agente del portiere, Mino Raiola. La risposta però non è stata quella attesa dalla società.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Donnarumma
Donnarumma (Getty Images)

Milan, atteso vertice con Raiola per il rinnovo di Donnarumma

Il procuratore di Donnarumma, infatti, si è chiuso dietro un silenzio che preoccupa. Raiola formalmente non ha risposto – si legge sulla ‘Gazzetta dello Sport – all’ultima offerta di rinnovo, ma la posizione non cambia. Ingaggio da dieci milioni di euro l’anno e clausola per andare via senza Champions.

LEGGI ANCHE >>> Milan, per Pioli un affare italiano da 20 milioni

Davanti all’ultima proposta del club non è arrivato alcun rifiuto ma solo rinvii che non potranno continuare in eterno. Ecco perché a giorni è atteso un vertice tra Milan e Raiola, un faccia a faccia che potrebbe rappresentare una svolta – in un senso o nell’altro – per la trattativa. Dovesse consumarsi la rottura, Donnarumma diventerebbe oggetto delle avances dei club più importanti di Europa, primo tra tutti il Psg che da anni coltiva il sogno di portarlo in Francia. Il portiere potrebbe però restare anche in Italia dove la Juventus è segnalata come in allerta sulla vicenda.