“Non so se Ronaldo resta”: Juve, l’inattesa confessione su CR7

Ronaldo fa riscaldamento in campo
Ronaldo - Juventus (GettyImages)

Tra i temi centrali nell’attualità della Juventus c’è il futuro di Cristiano Ronaldo, del quale ha parlato Carlo Pinsoglio, compagno di squadra del portoghese.

Cosa succederà in estate con Cristiano Ronaldo? La risoluzione del rebus sarà fondamentale poiché la presenza dell’attaccante garantisce estro e attenzione mediatica che diventa anche importante sotto l’aspetto marketing, tuttavia da una sua eventuale cessione si potrebbe guadagnare tanto da rifocillare le casse del club. D’altronde l’intento di acquistare Ronaldo per arrivare a trionfare in Champions League al momento non ha ottenuto successo. La posizione delle parti al momento non appare molto chiara e a illuminare l’orizzonte ci ha pensato Carlo Pinsoglio, terzo portiere della Juventus, il quale ha parlato del portoghese in occasione di un’intervista ai microfoni di Tuttosport.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Cristiano Ronaldo resta alla Juventus? Parla Pinsoglio

Buffon e Pinsoglio parlano
Buffon e Pinsoglio, Juventus (GettyImages)

“E’ un momento difficile. Dobbiamo risollevarci e migliorare, ma la negatività è troppa. Cristiano rimane? Non lo so. Spero sinceramente di sì, perché incide molto. Beh, ha un anno di contratto! In teoria, se non succede qualcosa di strano… Ma penso e spero che rimanga”, queste le parole di Pinsoglio, che ha un rapporto d’amicizia molto stretto col portoghese anche al di fuori del campo. E infatti proprio di Ronaldo ha parlato definendolo molto semplice e simpatico, nonostante sia un campione internazionale: “Ridiamo tanto. Parliamo di tutto: in un linguaggio che mischia spagnolo, inglese e italiano. Anche se il suo italiano è migliorato”.

LEGGI ANCHE >>> “12 punti di penalizzazione”, la Lazio trema

Pare che in allenamento sia impossibile parare una punizione a CR7, che tuttavia ultimamente non è produttivo come in passato, sotto porta. Il compagno di squadra risponde con la più semplice delle spiegazioni: “Sfortuna…”.