Napoli, Gattuso può tirare un sospiro di sollievo

Napoli Zielinski positivo
Gattuso (GettyImages)

In casa Napoli finalmente si può tirare un sospiro di sollievo. Grande apprensione per i giocatori rientrati dalle nazionali ed i possibili casi Covid.

La tensione in casa Napoli è stata palpabile nelle ultime ore. Con il rientro dei nazionali, il timore è sempre quello che alcuni giocatori possano tornare con problemi fisici, acciacchi e – di questi tempi, va da sé – anche problematiche legate al Covid-19. Due mini-focolai, in particolare, hanno attirato l’attenzione della squadra azzurra, e fatto suonare l’allarme. Quello all’interno del gruppo Italia, che in queste ore ha visto quattro tesserati positivi ed anche il contagio di Leonardo Bonucci di ritorno a Torino.

Poi il caso dei mini-focolaio nella Polonia, con Piotr Zielinski che è stato attenzionato speciale proprio in queste ore. Nella giornata di ieri, poi, proprio il centrocampista azzurro è risultato positivo al tampone rapido, e dunque si attendevano proprio nella giornata di oggi notizie certe riguardo il giocatore polacco.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Piotr Zielinski
Piotr Zielinski (Getty Images)

Napoli, Gattuso può tirare un sospiro di sollievo

E cosi, dopo il grande spavento, anche in casa Napoli il club può tirare un sospiro di sollievo. E’ stato lo stesso club azzurro ad annunciare che i tamponi processati in queste ore, che riguardavano Zielinski ma anche i tre giocatori rientranti dalla nazionale italiana (Alex Meret, Giovanni Di Lorenzo, e Lorenzo Insigne) sono risultati tutti negativi.

Una notizia che può far esultare anche Gennaro Gattuso, in vista dei prossimi impegni che vedranno proprio il Napoli protagonista. Dunque, tutto tranquillo nella compagine partenopea, ma l’attenzione resta massima.

LEGGI ANCHE >>> “Lo avrei mandato a quel paese!”, clamoroso attacco a Roberto Mancini

La Roma è andata in bolla per due settimane, il Sassuolo ha tenuto fuori squadra i nazionali per evitare possibili contagi da altrettanti possibili casi, che ovviamente non sono stati accertati. Resta, dunque, uno stato di allerta nel calcio italiano, che vede le squadre attivarsi per scongiurare cattive notizie.

Questo weekend, come noto, riparte il campionato dopo la sosta delle nazionali, e per ogni squadra sarà necessario avere più forze possibili a disposizione per il rush finale.