Juventus-Napoli, Mariani non assegna due penalty: la moviola

L'arbitro Mariani
Mariani (Getty Images)

Juventus-Napoli, due episodi destinati a far discutere nel post gara. Contatto tra Hirving Lozano e Federico Chiesa in area di rigore. Manca un rigore su Zielinski.

Juventus-Napoli è ferma sull’1-0. All’Allianz Stadium, alla fine del primo tempo, il match lo decide Cristiano Ronaldo. CR7 trascina i compagni per mano e porta avanti i suoi nel risultato grazie ad una rete messa a segno al minuto 13. Gli azzurri di Gennaro Gattuso, sotto di un gol fuori casa, hanno rischiato grosso sul finale di primo tempo.

Cristiano Ronaldo esulta
Juventus-Napoli (Getty Images)

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Juventus-Napoli, contatto Lozano-Chiesa: la moviola

Al minuto 34 Danilo salta tutti sulla trequarti, servendo Chiesa che cerca il pallone all’indietro per Ronaldo. La difesa del Napoli chiude ogni spazio, ma nel frattempo Lozano falcia l’ex calciatore della Fiorentina. La Juve protesta in maniera veemente nei confronti del direttore di gara Mariani. L’arbitro, dopo un check con il VAR, lascia proseguire il match senza assegnare il calcio di rigore alla squadra di Andrea Pirlo. Il dubbio sul contatto tra i due calciatori resta: i replay di ‘Sky Sport’ non chiariscono se il contatto sia avvenuto dentro o fuori dal terreno di gioco. Regolamento alla mano, però, anche qualora il contatto fosse avvenuto fuori dal terreno di gioco, l’arbitro avrebbe dovuto punire l’entrata dell’attaccante messicano con un calcio di rigore a favore della squadra bianconera.

LEGGI ANCHE >>> DIRETTA Juventus-Napoli: segui la partita LIVE

Nei minuti di recupero, invece, manca un rigore per il Napoli. Zielinski viene sgambettato in area di rigore da Danilo. Anche in questa occasione Mariani lascia correre senza assegnare il calcio di rigore agli azzurri.