Milan, il clamoroso gesto di Mandzukic: rinuncia allo stipendio

Mario Mandzukic
Mario Mandzukic (GettyImages)

Gesto importante, per certi versi clamoroso, quello di cui in queste ore si è reso protagonista Mario Mandzukic. 

Il Milan lo scorso mese di gennaio ha puntato su Mario Mandzukic. Un azzardo, secondo alcuni, vista l’età del giocatore ma anche il lungo periodo di lontananza da un contesto calcistico importante come quello italiano. L’attaccante croato è arrivato in quel di Milano con tante belle speranze, andando incontro però ad un rendimento che nei numeri lo ha visto tremendamente distante da quelle che erano le aspettative.

Mandzukic ha giocato poco, pochissimo rispetto a quanto di si aspettava. Appena quattro presenze, diversi problemini fisici che lo hanno tenuto lontano da campo. Una scommessa che, a conti fatti, sembra davvero essere fallita. Sia perchè ci si aspettava dal giocatore un’integrità fisica, ma anche perchè in prospettiva quello dell’attaccante ex Juve è stato un apporto quasi nullo. Da qui la decisione del giocatore, importante, emersa proprio in queste ore.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Milan, Mandzukic rinuncia alla mensilità

Una scelta che sa di singolare, e che ha pochi precedenti. Mario Mandzukic, insomma, ha rinunciato alla mensilità di marzo. Una scelta che testimonia un’integrità morale molto importante, per un giocatore che ha saputo scrivere pagine importanti anche nel panorama calcistico italiano.

Il giocatore è praticamente assente da metà febbraio, ed ha ritrovato la convocazione soltanto ai primi di aprile. Da qui la scelta di fare un passo decisivo verso un club che gli ha dato fiducia, ricevendo però pochissimo. Non per volontà dello stesso Mandzukic, sia chiaro, ma questo non ha impedito al giocatore di assumere una posizione molto chiara e decisa.

LEGGI ANCHE >>> L’insospettabile vice-Ibrahimovic trovato dal Milan

Cosi a commentare questo gesto ci ha pensato il presidente del Milan Paolo Scaroni, come riportato da Sportmediaset: “Un gesto d’eccezione che dimostra l’etica e la professionalità di Mario Mandzukic e il suo rispetto per il Milan”.

Il Club avrà cosi’ la possibilità di sostenere ulteriormente la Fondazione Milan per progetti a favore di giovani in condizioni di fragilità socio-economica ed educativa, in cui lo sport è strumento di inclusione sociale”, ha poi chiosato lo stesso Scaroni.