Il Cagliari cambia il suo destino in 3′ minuti, battuto in rimonta il Parma

Cagliari-Parma in campo
Cagliari-Parma (GettyImages)

Vittoria incredibile del Cagliari che conquista i tre punti e ribalta il risultato interamente nei minuti di recupero. 

Il Cagliari l’ha presa per i capelli. Una vittoria incredibile, quella conquistata dal Cagliari contro il Parma. Un 4-3 maturato nei minuti di recupero, con un Cerri entrato a partita in corso ed in grado di cambiare il destino della sua squadra. La corsa salvezza, dunque si fa sempre più accesa.

Un Parma che ha saputo fin da subito mettere in chiaro un concetto: nessuno in casa ducale si è arresto alla retrocessione. E cosi già in avvio lo squillo di Pezzella ha acceso la partita, con una gran botta da fuori che ha trovato la rete per il vantaggio ospite. Cagliari che ha provato a rispondere, andando incontro però ad un nuovo spunto avversario. E cosi appena dopo la mezz’ora di partita è stato Kucka a firmare uno 0-2 inaspettato, probabilmente anche insperato per i ragazzi di D’Aversa considerando l’importanza della partita.

Cagliari ha dovuto, cosi, cacciare gli artigli per non andare all’intervallo con due reti sotto. A salire in cattedra, allora, è stato l’ex Napoli Pavoletti, con un’incornata vincente che ha ridato speranze ai sardi prima della fine del primo tempo.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Cagliari-Parma in campo
Cagliari-Parma (GettyImages)

Parma coraggioso ma il Cagliari la prende per i capelli

Una ripresa con un Cagliari rabbioso, pronto ad assaltare gli avversari per trovare il pareggio. Il sapore della sconfitta ha probabilmente acceso gli animi dei padroni di casa, spenti amaramente al minuto 59′ con Denis Man autore di una rete preziosa, bella ed importante per i ducali.

LEGGI ANCHE >>> Ora i club di serie A hanno il fiato sul collo di Dazn

Portarsi sul doppio vantaggio, in maniera incisiva, avrebbe steso probabilmente tutti, ma non il Cagliari di Semplici. A riaprire il match ci ha pensato Marin che ha tenuto a galla una squadra coraggiosa come quella sarda. Poi l’esplosione rossoblu, di quelle inaspettate ma che spiegano per bene come funziona il calcio.

A pareggiare i conti ci ha pensato Gaston Pereiro con in 3-3 in pieno recupero che ha acceso una partita che sembrava andare verso una direzione chiara. Poi la rabbia, la voglia e la statura di Cerri hanno fatto esplodere di gioia tutto il Cagliati. La rete del 4-3 firmata dall’attaccante nei minuti finali è l’emblema di una finale di stagione che sarà incandescente.

CLASSIFICA AGGIORNATA

Inter 74
Milan 63
Juventus 62
Atalanta 61
Napoli 59
Lazio 55
Roma 54
Sassuolo 46*
Verona 41*
Sampdoria 39*
Udinese 36*
Bologna 34
Genoa 32
Spezia 32
Fiorentina 30*
Benevento 30
Torino 27
Cagliari 25*
Parma 20*
Crotone 15*

*una partita in più