Juventus, lo scambio Dybala-Pogba fa nascere un problema

Dybala
Dybala (Getty Images)

La Juventus deve decidere il futuro di Paulo Dybala: l’assalto a Pogba però non può avvenire con uno scambio

E’ Paulo Dybala il ‘tesoretto’ della Juventus per arrivare ad un grande acquisto. Per l’attaccante argentino il futuro sembra segnato e lontano da Torino. Con il contratto in scadenza nel 2022 e la trattativa per il rinnovo ormai ferma, si può facilmente ipotizzare la cessione dell’ex Palermo in estate. Anche perché, con un mercato caratterizzato dalle difficoltà economiche di tutti i club, gli scambi la faranno da padrona e serve il profilo giusto per puntare ad innesti di qualità. Dybala lo è ed allora le ipotesi impazzano: da Icardi con il Psg a Dembele con il Barcellona, finendo con Pogba con il Manchester United. Quest’ultima ipotesi però sembrerebbe la meno probabile per un aspetto non secondario.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Pogba
Pogba (Getty Images)

Juventus, lo scambio Dybala-Pogba non conviene

Uno scambio Dybala-Pogba, infatti, priverebbe la Juventus di un attaccante importante, senza arrivare ad un sostituto. In questo modo, fermo restando la conferma di Ronaldo e Morata (da pagare anche in caso di rinnovo del prestito), il club bianconero si troverebbe a dover acquistare due attaccanti senza poter contare su alcun ‘tesoretto’, come spiega ‘TuttoSport’.

LEGGI ANCHE >>> Nasce la Serie A senza Juventus, Inter e Milan

Insomma, l’operazione dal punto di vista economico non sarebbe l’ideale come invece quella con il Psg per Icardi o con il Barcellona per Dembele. In quel caso, la Juventus avrebbe già il sostituto in mano e dovrebbe andare alla ricerca soltanto di un altro attaccante. Si ragiona di conti quindi, senza dimenticare che la società è chiamata anche a prendere una decisione definitiva sull’allenatore. In caso di addio di Pirlo, i giochi potrebbero essere nuovamente cambiati e per Dybala potrebbe anche riaprirsi la porta della Juventus.