Redarguito dai compagni, ora il Milan lo dà via

Maldini e Gazidis
Maldini, Massara e Gazidis (Getty Images)

Il Milan ragiona sul futuro: le ultime prestazioni non convincono, cresce l’ipotesi di un prestito per farlo sbocciare

Il Milan che ha visto ormai fuggire via lo scudetto che ma potrebbe consolarsi con i tanti milioni della Superlega, lavora al futuro. Il prossimo anno dovrà essere quello della consacrazione per i rossoneri, che saranno chiamati ad essere protagonisti in Italia ed Europa (in quale competizione è tutto da chiarire dopo la bomba della Super League). Ecco allora che Maldini e Massara devono risolvere più di un interrogativo su chi è già nella rosa di Pioli, oltre a trovare rinforzi di qualità.

Interrogativi come quelli su Donnarumma e Calhanoglu, due pilastri della squadra che rischiano di andare via a parametro zero. Ma dubbi anche su Leao: il portoghese, nonostante Pioli continui a parlare di una crescita costante, ha decisamente mancano l’appuntamento con il salto di qualità. Qualche gol, qualche giocata che fa capire il suo grande talento, ma anche lunghi periodo di pausa.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Leao
Leao (Getty Images)

Milan, Leao in prestito: la scelta di Maldini

La sua discontinuità è diventata motivo di dibattito a Milanello. I compagni spesso lo devono redarguire in campo per fargli alzare la concentrazione e così l’ex Lille non è certamente in grado di fare la differenza.

LEGGI ANCHE >>> Milan, affondo su Scamacca e il piano acquisti in vista della Superlega

A 22 anni il momento è quello giusto per esplodere definitivamente, ma sembra che Leao non sia ancora pronto. Ecco perché, si legge su ‘TuttoSport, l’ipotesi prestito sta prendendo piede sempre di più. Il 22enne ha bisogno di giocare un anno intero con continuità e il trasferimento in un club con minori aspettative potrebbe aiutare la sua maturazione. Il Milan ci punta ma per farlo sta pensando di mandarlo a giocare altrove. Leao in prestito, è l’ipotesi più concreta in questo momento.