“Noi siamo l’Europa, loro no!”: duro comunicato della Uefa

Bandiera Uefa
Bandiera Uefa (GettyImages)

La Uefa ha emesso un duro comunicato contro i club della Superlega al termine del Congresso Ordinario di Montreux

Unita contro i padri della Superlega. La Uefa non cambia idea e difende le proprie competizioni, la Champions e l’Europa League. Al termine dell’ultimo Congresso Ordinario di Montreux, in Svizzera, è stato emesso un duro comunicato che si conclude con queste parole: “Siamo noi il calcio europeo. Non loro”. Non può esistere un’altra competizione che sia indipendente, concetto ribadito già domenica e rafforzato al termine dell’ultima riunione alla quale hanno partecipazioni le federazioni Uefa.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

ceferin
Ceferin (Getty Images)

Uefa, duro comunicato contro la Superlega

Testualmente, nel comunicato della Uefa si legge: “Le 55 federazioni membri e partecipanti al Congresso condannano la dichiarazione di una cosiddetta “Super League”. Il Congresso UEFA è fermamente convinto che la “Super League” chiusa vada contro il concetto stesso di ciò che deve essere europeo: unificato, aperto, solidale e basato sui valori sportivi”. In sintesi, non può esistere un torneo in cui le squadre vantano un diritto di partecipazione senza un traguardo sportivo conquistato sul campo.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, Sarri sta già immaginando come rilanciarsi

Il comunicato si conclude così: “La UEFA, le sue federazioni affiliate e tutti coloro che amano il calcio sono fermi e resisteranno e combatteranno con forza contro questa mossa dei proprietari di questi club e dei loro sostenitori nella massima misura possibile. Sappiamo moralmente qual è la posta in gioco e proteggeremo il calcio da un clan egoista a cui non importa nulla del gioco. Siamo noi il calcio europeo. Non loro”. Parole forti, ne seguiranno altre: la battaglia è appena cominciata.