Conte contro la Superlega… E anche la UEFA

Conte urla
Conte (Getty Images)

Conte a Sky Sport ha parlato del pareggio per 1-1 della sua Inter contro lo Spezia e del caso della Superlega

L’Inter ha pareggiato 1-1 contro lo Spezia nel match di questa sera. I nerazzurri erano passati in svantaggio, dopo un errore di Handanovic, grazie al gol di Farias al 15′ e sono riusciti a riportare in parità la sfida con la rete siglata da Perisic al 32′. I lombardi nella ripresa hanno fatto di tutto per ottenere i 3 punti, ma si sono dovuti accontentare, dopo quello contro il Napoli, di un altro pari.

L’Inter, anche grazie alla sconfitta del Milan di oggi contro il Sassuolo per 1-2, è sempre più vicina allo Scudetto, avendo, in attesa di Roma-Atalanta di domani, 10 punti di vantaggio sui cugini rossoneri. Antonio Conte, dopo il match contro la squadra di Italiano, ha rilasciato queste dichiarazioni a ‘Sky Sport’:

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Terzi contrasta Lukaku
Terzi e Lukaku (Getty Images)

Il pensiero di Conte sulla Superlega e sull’Uefa

“Scudetto? Stiamo sentendo la pressione, per molti giocatori è la prima volta in cui lottano per certi traguardi. Pareggio contro lo Spezia? Non avremmo rubato niente se avessimo vinto. Abbiamo avuto la voglia giusta, ma dovevamo essere più precisi sotto porta.” Il tecnico nerazzurro ha detto anche la sua sulla Superlega:

LEGGI ANCHE >>> I risultati dei match di questa sera: la Juve riprende la corsa, altro pareggio per l’Inter

“Superlega? Lo sport deve essere meritocratico. Lavoriamo per cercare di vincere e guadagnarci un qualcosa. Detto questo, penso che anche l’Uefa debba riflettere. L’Uefa prende quasi tutti i diritti, dando alle squadre solo una minima parte. Le società investono in calciatori e allenatori, l’Uefa non investe nulla e spreme i calciatori come limoni. Penso che la proporzione dei diritti, tra Uefa e club, debba essere cambiata. Non è giusta“.