VIDEO| “Siete senza rispetto”: l’inaspettato sfogo di Commisso

Commisso con la mascherina
Commisso (Getty Images)

Rocco Commisso contro la Superlega. Il presidente della Fiorentina attacca i club dissidenti e si schiera contro il torneo.

Rocco Commisso, presidente della Fiorentina, ha rilasciato una lunga intervista ai canali ufficiali del club. Il patron viola ha avuto modo di intervenire anche sulla Superlega. Ecco uno stralcio delle sue dichiarazioni riportate da ‘ViolaNews.com’: “Tutti mi chiedono di parlare oggi della Superlega, ma io l’ho già fatto tre anni fa quando ero ancora in America. Sono scappato dagli USA perché mi piace il calcio com’è qui. Lì i valori e la meritocrazia non esistono. I dodici club fondatori sono stati irrispettosi. Sono venuto qui rispettando tutte le regole ed il sistema calcio, italiano ed europeo. Non mi sta bene che le cose cambino dopo due anni. Questa cosa non fa bene né ai tifosi né alla Fiorentina”.

Commisso in tribuna
Commisso (GettyImages)

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Commisso sulla Superlega

E continua: “Non ho mai visto un progetto annunciato e ritirato in soli due giorni. Perché le squadre di Serie A non ci hanno interpellato? Non c’è stata trasparenza in Lega, eppure siamo soci. Prima del Covid-19 quelle dodici squadre hanno fatto ricavi per oltre 600 milioni di euro. Loro sono sei, sette volte più grandi di noi. Non gli basta questo?”.

LEGGI ANCHE >>> L’Inter ha scelto il suo nuovo portiere

“Mio figlio e Joe Barone vanno in Lega alle riunioni. Mi dicono che ci sono tre ore di litigi e solo per dieci minuti si parla di business. Sanzioni? Devono rassicurarmi che non succeda di nuovo una cosa simile. Siamo tutti soci, ognuno deve guardare le spalle dell’altro. La FIFA è rimasta quasi sorpresa dalla Superlega. Loro dovrebbero far applicare le stesse regole in ogni paese. In America non ci sono promozioni e retrocessioni. La FIFA fa una cosa in America ed un’altra in Europa. Spero che Infantino ci ripensi e che faccia applicare le stesse regole, valide per tutti”.