Perché Mertens ha pianto dopo aver segnato con la Lazio

Dries Mertens in lacrime
Dries Mertens (Getty Images)

Dries Mertens è scoppiato a piangere subito dopo aver segnato il gol del 4-0 contro la Lazio. E’ emerso il vero motivo. 

Un Napoli che viaggia spedito verso la Champions League, quello che al Maradona ha battuto la Lazio di Simone Inzaghi (ancora positivo al Covid). Gli azzurri si sono imposti con una prova di forza convincente, nel segno dei suoi uomini chiave, in primis il capitano Lorenzo Insigne autore di una doppietta.

Ma la serata è stata speciale anche per un altro azzurro, che continua a scrivere record con la maglia partenopea ormai da anni. Parliamo ovviamente di Dries Mertens, che a Fuorigrotta ha messo a segno un gol fantastico imbeccato dall’assist al bacio di Zielinski. Una prestazione sontuosa quella del folletto belga, coronata da un euro-gol di quelli che avrebbero mozzato il fiato qualora ci fossero stati anche i tifosi presenti allo stadio Diego Armando Maradona.

I tifosi si sono, però, accontentati di guardare le prodezze dell’attaccante numero 14 da casa. Un Mertens che ha anche mostrato lacrime di commozione subito dopo aver messo a segno la rete del 4-0. Ma qual è il motivo?

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Dries Mertens esulta
Dries Mertens (GettyImages)

Mertens in lacrime, svelato il motivo

Il giocatore azzurro di fatto è scoppiato a piangere subito dopo il gol. Una rete importantissima, che pone il belga sempre più nella storia del Napoli. Con questa rete (la numero 135), infatti, Mertens è diventato il miglior marcatore della storia azzurra in Serie A, raggiungendo anche Vojak.

LEGGI ANCHE >>> Superlega: “Quando me lo hanno detto pensavo fosse uno scherzo”

Ma il motivo delle lacrime di Dries è ben diverso. La scorsa settimana, infatti, Mertens è stato colpito da un tragico lutto: la scomparsa della nonna alla quale era molto affezionato. Una brutta perdita, che ovviamente ha colpito Dries nel cuore.

Evidentemente il giocatore azzurro avrebbe voluto dedicare un ultimo gol alla nonna scomparsa. Eppure, la rete dell’attaccante è arriva al cielo, provocando cosi la reazione commossa. Un’ennesima prova della grande umanità di questo giocatore, diventato una vera e propria bandiera per tutta la piazza partenopea.