Il Cagliari infiamma la lotta salvezza: stesa la Roma che (forse) saluta la Champions

Il Cagliari esulta
Cagliari-Roma (GettyImages)

La Roma crolla in Sardegna ai piedi di un Cagliari determinato a conquistare la salvezza. I sardi si sono imposti per 3-2.

Corsa Champions e lotta per non retrocedere, due aspetti che di fatto stanno animando questo rush finale del campionato. E cosi proprio la sfida di oggi giocata alla Sardegna Arena metteva in palio tre punti molto importanti, di quelli che possono decidere anche una stagione. Per entrambe l’imperativo era vincere, ma alla fine sono valse le grandi motivazioni del Cagliari ed una partita preparata magistralmente da Leonardo Semplici, che ha steso la Roma riuscendo addirittura a portarsi sul doppio vantaggio per una parte della partita.

Un successo che ovviamente consente ai sardi di guardare al futuro con fiducia. Agganciate Benevento e Torino, avvicinate sensibilmente Fiorentina e Spezia, un nuovo equilibrio nelle parti basse della classifica, che ovviamente permette adesso alla squadra sarda di tenere bene accesa la miccia della speranza. La salvezza, che fino a qualche settimana fa sembrava irraggiungibile, adesso risulta a portata di mano. Merito anche del grande lavoro di un allenatore arrivato a partita in corsa, ed abile a superare le innumerevoli difficoltà.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Cagliari-Roma
Cagliari-Roma (GettyImages)

Roma pasticcione, il Cagliari non perdona

Una Roma che ha pasticciato tanto, recandosi autonomamente dei danni veri e propri. Il problema è l’uscita dal basso, a causa delle quale per due volte su tre i ragazzi di Fonseca hanno subito gol. E coi Lykogiannis ha firmato in avvio la rete del vantaggio, recuperata una mancata di minuti dalla rete rocambolesca di Carles Perez.

LEGGI ANCHE >>> Cagliari, corsa salvezza e guai: tegola per Semplici

Ma il Cagliari ha mostrato grande voglia e determinazione, e cosi nella ripresa ci ha pensato Marin a firmare il gran gol del 2-1, ancora nato da un errore in uscita dei giallorossi. Quindi il raddoppio di Joao Pedro con una grande incornata di testa. A firmare la rete della speranza ci ha pensato Fazio, con la Roma che però non è riuscita alla fine a rimetterla in piedi.