La ‘proposta indecente’ dei club inglesi alla Superlega

Florentino Perez sorride
Florentino Perez (Getty Images)

Secondo il Daily Mail, le sei squadre inglesi avrebbero cercato di modificare il format della Superlega prima di lasciarla

La Superlega poteva essere il più grande cambiamento della storia del calcio, ma l’ipotesi è naufragata dopo appena due giorni. La chiave della sospensione dell’ipotesi della Superlega è stata l’autoesclusione, dopo le forti pressioni sia dei propri tifosi che del proprio Governo, dei sei club inglesi.

I tifosi in Inghilterra ancora stanno scendendo in piazza per protestare contro l’adesione delle proprie squadre del cuore alla Superlega. In questi giorni stanno emergendo nuovi dettagli sulla vicenda che ha scombussolato tutta Europa. Come riporta il ‘Daily Mail’, i sei club inglesi, prima di lasciare il progetto Superlega, avrebbero fatto una proposta alle tre società spagnole e le tre italiane.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Superlega Ancelotti scherzo
Agnelli (GettyImages)

L’idea di cambiare la Superlega

Secondo il quotidiano inglese, la  proposta sarebbe stata quella di aumentare il numero delle squadre invitate, ovvero passare da cinque a nove. L’intenzione era quella far sembrare la competizione più aperta ad altri team. L’idea è stata subito rifiutata dagli altri sei club fondatori della Superlega.

LEGGI ANCHE >>> La Figc sulla Superlega passa dalle parole ai fatti

Adesso c’è da risanare i rapporti tra la Fifa e l’Uefa e i dodici club che hanno tentato di far nascere la Superlega. Ceferin, presidente dell’Uefa, ha ancora minacciato sanzioni ai club che non hanno ancora lasciato ufficialmente la Superlega: Real Madrid, Barcellona, Juventus e Milan. Le prossime settimane saranno decisive per capire se si possa ricucire lo strappo tra le parti.