Serie A, la top 11 della giornata 33: domina l’Atalanta

Muriel top 11 giornata 33 Correa
Luis Muriel (Getty Images)

L’Atalanta nell’ultimo turno ha rifilato una cinquina al Bologna, un’altra prova di forza per la squadra di Gasperini che domina nella nostra top 11.

I nerazzurri esprimono tre uomini nel nostro undici ideale: Gollini che, quando la partita era ancora in equilibrio, ha dato un grande contributo, Malinovskyi, a segno per la terza sfida consecutiva e Muriel, dominatore assoluto nella fase offensiva dell’Atalanta con gol e assist.

L’Udinese, che ha conquistato tre punti preziosi a Benevento, e il Napoli vittorioso con autorevolezza a Torino portano a casa due interpreti nel nostro undici ideale. De Paul ha disegnato calcio, realizzando due assist per Molina Stryger Larsen. 

Il gol di Molina sblocca la partita, l’esterno destro dell’Udinese è stato determinante per il successo a Benevento.

Il Napoli ha espresso un’ottima prova, oltre i soliti talenti tanti “operai” si sono messi in mostra. Rrahmani sostituiva lo squalificato Manolas e ha realizzato una grande prestazione, giocando con spiccata attenzione in tutte le fasi, Bakayoko ha sbloccato la partita con un gran gol e lavorando bene con continuità in mezzo al campo.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Gollini Atalanta top 11 giornata 33
Pierluigi Gollini (Getty Images)

Da Gollini all’uomo-scudetto Darmian, la difesa di SerieANews

Atalanta 5 Bologna 0, se si guarda solo il risultato si stenta a credere che nei primi venti minuti c’è stata tanta partita e Gollini è dovuto intervenire in un paio di occasioni soprattutto su Skov Olsen.

L’Udinese lavora tanto con i quinti, Molina Stryger Larsen hanno “bucato” il Benevento. L’esterno destro argentino ha infilato Montipò con un diagonale preciso e chirurgico.

Rrahmani ha giganteggiato in area di rigore, lavorando con attenzione nel rompere la linea o nello scappare dietro quando necessario, è stato tempestivo e preciso anche nel gioco aereo. Il Sassuolo viaggia a ritmi da Europa, la Roma è soltanto a tre punti di vantaggio.

LEGGI ANCHE >>> Le coppe logorano anche prima, il curioso caso dell’Europa League

Berardi è il protagonista per il gran gol in rovesciata ma spicca anche il dato della porta inviolata, il Sassuolo ha vinto quattro gare consecutive subendo solo due reti. Chiriches è stato il leader del reparto arretrato, agendo in maniera brillante nell’impostazione del gioco e realizzando molti interventi decisivi anche nei minuti finali.

Darmian è l’uomo-scudetto dell’Inter di Conte, ha realizzato gol decisivi, su tutti gli ultimi contro il Cagliari e il Verona in un momento determinante.

Marin Cagliari top 11 giornata 33
Razvan Marin (Getty Images)

Da Marin a Malinovskyi, la mediana di SerieANews

Non sono pochi 3 gol e 5 assist nel Cagliari invischiato nella lotta salvezza, che al 90′ della sfida contro il Parma sembrava condannato. Razvan Marin è una delle poche belle notizie della stagione del Cagliari, è un centrocampista dinamico, con spiccate qualità tecniche.

Ha visione di gioco, la sensibilità per l’assist e anche al tiro, come il gol fatto contro la Roma.

Bakayoko a Napoli è stato bistrattato, ha subito critiche anche offensive, in alcune gare ha fatto fatica, nei momenti più complessi con la squadra in emergenza rappresentava l’immagine di una squadra che soffriva ad essere propositiva e allo stesso tempo avere equilibrio. A Torino Bakayoko ha realizzato un’ottima prova e sbloccato la partita con un gran gol.

De Paul in ogni gara trasmette la sensazione di essere determinante, di poter disegnare calcio, guidando la proposta dell’Udinese. Sarà un uomo-mercato per la prossima estate.

Malinovskyi in questo momento è l’uomo in più dell’Atalanta, sa stare benissimo nella trequarti avversaria, ha le incursioni, la qualità per incidere dalla distanza come accaduto contro la Juventus. Il trequartista ucraino ha sbloccato la terza gara consecutiva, dopo quelle contro Juventus e Roma ha indirizzato anche la goleada contro il Bologna.

Correa top 11 giornata 33
Joaquin Correa (Getty Images)

Muriel-Correa, la qualità al potere nell’attacco di SerieANews

Muriel è stato anche stavolta il trascinatore dell’Atalanta: gol e assist di tacco a Malinovskyi ma non solo giocate di grandissima qualità, mentre scrivo mi viene in mente uno slalom ad inizio gara.

L’attaccante colombiano ha segnato 23 gol stagionali, in media uno ogni 82 minuti, in campionato sono 19 con una rete ogni 66 minuti di gioco. Muriel è la più grande risorsa dell’Atalanta in questa stagione, il suo exploit ha coperto anche i problemi di Ilicic nei primi mesi dell’annata e qualche alto e basso di Zapata.

LEGGI ANCHE >>> La straordinaria lezione di Gasperini sulla Superlega 

Correa ha realizzato una prestazione gigantesca contro il Milan, ha sbloccato la gara con una giocata fantastica, poi è arrivata la doppietta. Poteva starci anche l’assist ma Lazzari nella parte finale del primo tempo è stato fermato in fuorigioco.