Come giocherebbe il Napoli con Spalletti

spalletti sorpreso
Luciano Spalletti (Getty Images)

Luciano Spalletti, oggi, è il principale indiziato a sedere sulla panchina azzurra. Scopriamo come potrebbe cambiare il Napoli

Ad ogni allenatore associamo un modulo di riferimento, anche se quelli bravi in fretta ricorderanno che “sono i calciatori che fanno uno schema”. Questa frase è vera in parte e sa un po’ di sana diplomazia: ogni tecnico ha un suo riferimento tattico a prescindere dalla rosa a propria disposizione. Sarri, ad esempio, si legge anche 4-3-3, così come Zeman, mentre Mazzarri fa rima con difesa a tre. Spalletti, invece, è diventato Spalletti grazie al 4-2-3-1 che utilizzava già dai tempi di Udine, modulo con cui ha reso grande la Roma, schema riproposto anche all’Inter.

L’allenatore toscano, oggi, è il principale indiziato a sedere sulla panchina del Napoli. In attesa di novità, i tifosi si interrogano: come giocherebbero, gli azzurri, con Spalletti? Difficile credere che l’ex tecnico della Roma cambi l’attuale schema di Gattuso. Il 4-2-3-1, guarda caso, è lo schieramento attuale del Napoli, un modulo tanto caro all’esperto Luciano. Cambierebbe qualche interprete e, ovviamente, l’idea di principio, ma la rosa non dovrebbe essere stravolta.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Come giocherebbe il Napoli con Spalletti

Alla Roma, il trequartista era Perrotta, un finto dieci che grazie a Totti punta si inseriva senza palla e donava equilibrio alla squadra in fase passiva. La vera forza della sua Roma era il binomio a centrocampo Pizarro-De Rossi. A Napoli, ci sarebbe Demme come certo pilastro. Al suo fianco potrebbe essere confermato Fabian, mercato permettendo. Ma lo spagnolo potrebbe anche agire come trequartista alternandosi a Zielinski.

LEGGI ANCHE >>> La Juventus di Allegri ha già il primo acquisto

Durante la sua esperienza all’Inter, Spalletti faceva ruotare le sottopunte. Dietro Icardi hanno giocato Nainggolan, Rafinha e, raramente, anche Borja Valero. Potrebbe accadere, nel caso, anche a Napoli. Pochi dubbi sugli altri ruoli: Insigne a sinistra, Osimhen o Mertens punte, Politano o Lozano a destra. La rosa del Napoli è già molto competitiva. Mancherebbe un terzino puro a sinistra che si alterni con Mario Rui. Verrà anche il tempo degli acquisti.