Il Barcellona butta via un’occasione d’oro

Messi affranto
Lionel Messi osserva il Granada festeggiare dopo il gol al Barcellona (GettyImages)

La Liga incandescente dopo il ko del Barcellona con il Granada: blaugrana avanti con Messi ma raggiunti e superati, Atletico di Simeone primo

Il Barcellona ha perso l’enorme opportunità di conquistare la testa della Liga nel recupero contro il Granada. La squadra di Ronald Koeman è stato dalla formazione andalusa per .
La sfida contro la formazione di Diego Martinez, capace di eliminare il Napoli in Europa League, era considerata da tutti come la partita del passaggio di consegne in cima alla classifica del campionato spagnolo. In realtà, non è stato così. A questo punto diventerà fondamentale il confronto diretto del prossimo 8 maggio quando al Camp Nou arriverà proprio l’Atletico Madrid di Diego Simeone. La Liga però, a questo punto, resta apertissima a ogni soluzione. In corsa rimane anche il Real Madrid di Zinedine Zidane e forse anche il Siviglia di Julen Lopetegui.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Griezmann sconfortato

Antoine Griezmann (GettyImages)

Liga, Barcellona sconfitto in casa dal Granada: l’Atletico di Simeone resta al comando

I blaugrana hanno sciupato un’opportunità enorme per portarsi al comando della Liga. Il Barcellona, nella sfida con il Granada (la gara è stata spostata per consentire la finale di Coppa del Re tra la formazione di Koeman e l’Athletic Bilbao), ha fatto harakiri al Camp Nou. Messi e compagni sono stati rimontati nel secondo tempo dalla compagine di Diego Martinez.
I catalani hanno condotto agevolmente il primo tempo quando hanno anche trovato il vantaggio con Lionel Messi, che con un diagonale di sinistro ha sfruttato un assist invitante di Antoine Griezmann.
Il pomeriggio del Barcellona però si è complicato nella ripresa quando il Granada prima ha pareggiato con Machis (63′) e poi ribaltato il punteggio con Jorge Molina.

La squadra di Koeman (espulso nel corso del secondo tempo) ha confermato le brutte sensazioni già emerse nel seconda parte del match contro il Villarreal quando i blaugrana hanno evidenziato un vistoso calo fisico malgrado l’inferiorità numerica della formazione di Unai Emery.

Il Granada si è vendicato con gli interessi dell’eliminazione cocente subita in Coppa del Re quando il Barcellona è riuscito a ribaltare il match nei tempi supplementari dopo essere tornato in corsa negli ultimi minuti dei tempi regolamentari.

LEGGI ANCHE >>> Inter, un rinnovo a sorpresa che potrebbe accontentare tutti

La Liga pertanto resta apertissima. Complice la sconfitta, il Barcellona resta a quota 71 punti insieme al Real Madrid. Appena due punti più su è invece situato l’Atletico Madrid. Il quarto incomodo potrebbe essere il Siviglia del “Papu” Gomez che ha 3 lunghezze di ritardo dalla vetta.