Real, la “politica” mette il bastone tra le ruote: gara col Chelsea a rischio

Zidane perplesso
Zinedine Zidane (Getty Images)

Una tegola per il Real Madrid in vista del Chelsea: Marcelo è stato scelto come scrutatore, rischia di perdersi la semifinale di ritorno

Zinedine Zidane dovrà fare i conti con un’insidia extra in vista della semifinale di ritorno contro il Chelsea. L’allenatore francese potrebbe non avere il terzino Marcelo. Non un problema di natura fisico a bloccare il laterale brasiliano con cittadinanza spagnola quanto piuttosto una bega di natura “politica”. Il terzino è stato sorteggiato come scrutatore per l’assemblea che sceglierà il nuovo governatore della Comunidad. Le elezioni sono fissate per il 4 maggio.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Marcelo controlla il pallone
Marcelo (GettyImages)

Real Madrid, Marcelo scelto come scrutatore al seggio: rischia di saltare il Chelsea

L’assemblea si terrà a poche ore dalla semifinale di ritorno della partita contro il Chelsea, in programma per il 5 maggio. Soltanto un giorno separano i due impegni. Ciò dunque – come spiega l’edizione odierna del “Corriere dello Sport” – complica parecchio la presenza di Marcelo sul prato dello “Stamford Bridge”, soprattutto in virtù dei rigidi protocolli anti-Covid dell’Uefa.
La società blanca del presidente Florentino Perez si è già attivata per convincere il Consiglio elettorale a lasciare partire il calciatore, chiamato ad ottemperare a questo impegno poiché nel 2011 ha acquisito la cittadinanza spagnola.
Oltre a Marcelo, la stessa sorte è toccata al canterano Victor Chust, titolare nel match di Liga contro il Getafe di undici giorni fa. In passato, anche Callejon fu convocato ai seggi come supplente del presidente di seggio, all’indomani di una partita del Real Madrid. Gli episodi non terminano qua. Il “Corriere dello Sport” riporta pure i casi di Iñaki Williams dell’Athletic Bilbao e Aitor Fernandez del Levante, entrambi tuttavia vinsero il ricorso e dunque non si presentarono ai seggi. Ancora da comprendere invece come finirà la vicenda per Marcelo.

LEGGI ANCHE >>> Messi ha un sosia egiziano e la sua storia è straordinaria

Il terzino ha trovato poco spazio durante questa stagione. Soltanto 13 partite in campionato e appena due in Champions League. A queste si aggiunge poi la presenza collezionata in Coppa del Re. Il tecnico francese Zinedine Zidane tuttavia lo ha mandato in campo da titolare nell’impegno d’andata contro i londinesi, complice l’infortunio di Ferland Mendy. Nel confronto di ritorno, dopo l’1-1 dell’andata, il Real Madrid dovrà battere il Chelsea oppure pareggiare con un risultato dal 2-2 in poi per guadagnarsi un’altra finale.