Il Milan si rialza: 2-0 al Benevento grazie a Calhanoglu e Theo

Theo Hernandez festeggia il gol
Theo Hernandez (Getty Images)

Dopo due sconfitte consecutive, il Milan di Pioli batte i sanniti dell’ex Pippo Inzaghi e infiamma la lotta Champions

Il Milan rialza la testa dopo i pesanti stop contro Sassuolo e Lazio. A San Siro arriva una vittoria per 2-0 contro il Benevento del grande ex Pippo Inzaghi, risultato che permette di rilanciare le ambizioni Champions dei rossoneri.

Pioli schiera il Milan con il consueto 4-2-3-1: Donnarumma; Dalot, Tomori, Romagnoli, Theo Hernandez; Bennacer, Kessié; Saelemaekers, Calhanoglu, Leao; Ibrahimovic. In panchina gli influenzati Calabria e Kjaer, non convocato Mandzukic.

Inzaghi risponde con un 4-3-2-1: Montipò; Depaoli, Glik, Caldirola, Barba; Dabo, Viola, Ionita; Iago Falque, Improta; Lapadula.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Esultanza Milan dopo un gol
L’esultanza del Milan dopo l’1-0 (Getty Images)

Milan-Benevento 2-0, con un gol per tempo

Nel primo tempo il Milan parte subito forte e va in vantaggio al 6′ grazie a un gran tiro di Calhanoglu, ottimamente smarcato da una finta di Kessié. I rossoneri continuano ad attaccare e hanno diverse occasioni che, per l’imprecisione degli attaccanti e le parate di Montipò, non riescono a sfruttare.

Nella ripresa il Milan inserisce subito Tonali per Bennacer, già ammonito. Il copione della partita non cambia, anche se il Benevento ha una grande occasione per pareggiare con Iago Falque. Ma al 60′ arriva il raddoppio dei rossoneri, con Theo Hernandez lesto a ribadire in rete dopo una respinta di Montipò su conclusione di Ibrahimovic.

Nonostante la pressione del Benevento (e le proteste per un braccio ‘sospetto’ di Ibra in area di rigore) il risultato non cambia più, con Donnarumma che riesce a mantenere la porta inviolata dopo otto partite.

LEGGI ANCHE>>> Maldini sorprende tutti su Donnarumma e Calhanoglu

Con i tre punti di stasera, il Milan torna momentaneamente al secondo posto solitario, in attesa dei match di Atalanta, Napoli e Juventus. Il Benevento, invece, rimane in piena zona retrocessione, al terzultimo posto in compagnia di Cagliari e Torino (impegnate rispettivamente domani e lunedì).

La classifica:

Inter 82, Milan 69, Atalanta* 68, Napoli* 66, Juventus* 66, Lazio** 61, Roma* 55, Sassuolo* 52, Verona 42, Sampdoria* 42, Udinese* 39, Bologna* 38, Genoa* 36, Fiorentina* 34, Spezia 34, Torino** 31, Cagliari* 31, Benevento 31, Parma* 20, Crotone 18.

  • * una partita in meno
  • ** due partite in meno